rotate-mobile
Cronaca Mirandola / Via Eugenio Curiel

Rapina a Mirandola, 18enne "indemoniato" picchia tutti: arrestato dai Carabinieri

Un giovane letteralmente fuori di sé si è arrampicato fino al secondo piano di una palazzina di via Curiel, ma, vedendosi scoperto, ha aggredito i padroni di casa, una famiglia moldava. Intervento ad opera dell'Arma dei Carabinieri di Carpi

Sì è arrampicato su una grondaia fino al secondo piano di un'abitazione, ha danneggiato la finestra per entrare in un appartamento con l'intento di fare razzia di preziosi e poi, una volta scoperto, ha aggredito i padroni di casa. Questa l'azione perpetrata da un magrebino 18enne a Mirandola in via Curiel.

A scoprire l'intruso è stata la padrona di casa, una moldava 45enne, che è stata aggredita dal giovane malvivente: le urla di aiuto, fortunatamente, hanno richiamato il marito suo connazionale che è intervenuto immediatamente per soccorrerla. Alla vista dell’uomo, il ragazzo ha pensato bene di aggredire anche lui e alla richiesta di intervento formulata al 112 dalla donna è immediatamente giunta la pattuglia dei Carabinieri.

I militari sono intervenuti per sedare l’aggressione con non poca fatica, dato che il ragazzo ha tentato di divincolarsi dalla presa scalciando anche gli operatori dell’Arma che, alla fine, sono riusciti ad avere la meglio assicurandolo alla giustizia. Grazie al loro tempestivo intervento, i militari hanno evitato il peggio, considerato che il giovane non era fuggito neanche di fronte alla presenza dei padroni di casa, ma aveva reagito colpendoli entrambi. Arrestato per tentata rapina e resistenza a pubblico ufficiale, stamane il Tribunale ha convalidato l’arresto e ha disposto la permanenza in carcere del malvivente fino al processo.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina a Mirandola, 18enne "indemoniato" picchia tutti: arrestato dai Carabinieri

ModenaToday è in caricamento