Legano e picchiano un 58enne, due arresti per una violenta rapina in casa

Assicurati alla giustizia i colpevoli di una rapina avvenuta a Lama Mocogno lo scorso 30 novembre con metodi violenti. I Carabinieri hanno identificato due ventenni

Ieri sera i Carabinieri della Compagnia di Pavullo nel Frignano hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere ed una agli arresti domiciliari, emesse dal GIP del Tribunale di Modena, su richiesta della Procura della Repubblica di Modena, a carico di due giovani: un marocchino ed un italiano, entrambi 20enni. I due giovanissimi sono infatti ritenuti responsabili dei reati di rapina aggravata in concorso e lesioni personali dolose, per un fatto accaduto a Lama Mocogno lo scorso 30 novembre.

Sulla base della ricostruzione della vicenda, alle 08.00 del mattino i due ragazzi erano riusciti ad introdursi nell'abitazione di un 58enne e dopo aver immobilizzato l’uomo legandogli i polsi con cavi elettrici e nastro adesivo, lo avevano percosso con calci e pugni al volto ed agli arti inferiori cagionandogli lesioni giudicate guaribili in 12 giorni. Il loro obiettivo erano i beni del cittadino, che succerrivamente hanno rubato: denaro contante per un valore di 100 euro, una pistola scacciacani, un telefono cellulare e apparecchiatura per esibilizoni musicali.

I due ragazzi sono stati rintracciati a Sassuolo e Modena dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Pavullo, in collaborazione con i colleghi della Stazione di Lama Mocogno. Nel corso dell’esecuzione dei provvedimenti, i militari, effettuando le perquisizioni,  hanno rinvenuto la pistola scacciacani, il telefono cellulare e parte delle apparecchiature musicali asportate alla persona offesa. Il giovane italiano, peraltro è stato trovato in possesso di un dispositivo “taser”.

Al termine delle attività, il 20enne marocchino è stato portato presso il carcere di Sant'Anna, mentre l’italiano è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso l’abitazione di residenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra "ribelle" GimFIVE di Modena Est riapre oggi. Arriva la polizia

  • #IoApro, si allarga anche a Modena la protesta dei commercianti per riaprire tutto il 15 gennaio

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • Coronavirus, percentuale di positivi in crescita. A Modena altro picco

  • Tavoli pieni e cena regolare nei ristoranti aperti ieri sera contro il Dpcm

  • Coronavirus, oggi dati in netto calo in Emilia-Romagna. A Modena 203 casi

Torna su
ModenaToday è in caricamento