Rapina in piazza Pomposa, lo aggrediscono e gli rompono il naso. Un arresto

Vittima un 17enne che svolge uno stage al ristorante L'Erba del Re. Due stranieri lo hanno colpito e derubato in piena notte. L'intervento di un carabiniere fuori servizio ha permesso l'arresto di uno dei due

Uscito dal ristorante l'Erba del Re di piazza Pomposa dopo un turno di lavoro è rimasto per qualche ora in centro storico, per poi rientrare proprio verso la piazza, dove si è visto sbucare all'improvviso due stranieri, che lo hanno aggredito, prendendolo a pugni in faccia per rubargli cellulare e portafogli. Un agguato in piena regola quello che è costato una notte al pronto soccorso e una frattura al setto nasale ad un giovane che svolge uno stage presso il noto ristorante di piazza Pomposa, un 17enne originario di Pordenone.

E' accaduto intono alle ore due della scorsa notte, ma l'episodio violento non è passato inosservato. Le urla del ragazzo, infatti, sono state avvertite da un carabiniere fuori servizio, che aveva trascorso la serata in centro storico e stava rientrando a casa. Il militare è prontamente intervenuto riuscendo a sorprendere i due malviventi pochi istanti dopo la rapina e ha cercato di bloccarli. Sfruttando la superiorità numerica, uno dei due è riuscito a darsi alla fuga e ha fatto perdere le proprie tracce tra le vie del centro, mentre l'altro è invece stato fermato.

Il carabiniere lo ha bloccato a fatica e ha atteso l'arrivo dei colleghi in servizio, che hanno preso il consegna il giovane e lo hanno accompagnato in caserma. Qui è stato identificato in un 25enne di nazionalità marocchina, pregiudicato per reati analoghi: per lui è scattato l'arresto per rapina e resistenza.

Nel frattempo il giovane è stato accompagnato al Pronto Soccorso, dove i medici si sono presi cura dei traumi al volto, dimettendolo dopo qualche ora con una prognosi di 15 giorni. La refurtiva è stata recuperata e restituita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni: Provincia di Modena in linea con la Regione. Via Emilia targata Pd

  • Raro tumore ad una mano, trentenne salvato dalla cooperazione medica tra Modena e Bologna

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

  • Bambina di sei anni precipita dalla seggiovia, paura sul cimone

  • Spaccio e clandestini, chiuso per dieci giorni il bar Nuovo Fiore

Torna su
ModenaToday è in caricamento