Rapina armata ad un portavalori tedesco in A22, indagini in corso

L'episodio prima dell'alba di ieri nella zona di Carpi. Il mezzo è stato trecuperato a Correggio, mentre i due vigilantes sequestrati sono riapparsi a Parma

La Polizia di Stato sta indagando su quanto accaduto tra le ore 2 e le 3 del 31 ottobre, quando si sarebbe consumata una rapina a mano armata ai danni di un furgone portavalori tedesco. A denunciare il fatto sono stati i due addetti della società incaricata del trasporto verso l'Italia, due italiani residenti in Germania. I due hanno contattato la polizia da un bar di Parma, zona in cui sarebbero stati lasciati dai malviventi che li avevano rapinati poco tempo prima.

La denuncia dei due addetti è al vaglio della Squadra Mobile di Modena, che tuttavia non ha fornito dettagli sull'indagine, coordinata dal Pm di turno. La versione fornita dalle vittime spiega che l'assalto sarebbe avvenuto lungo la A22, nei pressi di Carpi, mentre il mezzo si spostava in direzione sud. Qui un'auto avrebbe affiancato il furgone, poi fatto accostare sotto la minaccia di 3 o 4 uomini armati. I malviventi sarebbero poi saliti a bordo del portavalori e avrebbero costretto il conducente ad uscire dall'autostrada per consumare la vera e propria rapina, ripulendo il carico.

Il mezzo, vuoto, è stato rinvenuto nella zona di Correggio e preso i n carico dai Carabinieri. La Questura di Parma è poi intervenuta su segnalazione dei due vigilantes, recuperandoli per poi consentire l'interrogatorio. Le voci parlano di un bottino milionario, composto da lingotti d'oro, ma nessuna cifra indicativa è stata ancora confermata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

  • Assalto armato al portavalori, guardie rapinate all'uscita del Grandemilia

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

  • Raro tumore ad una mano, trentenne salvato dalla cooperazione medica tra Modena e Bologna

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

Torna su
ModenaToday è in caricamento