rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Cronaca Crocetta / Via Giuseppe Massarenti

Via Massarenti: rapinano prostituta, in manette tre giovani italiani

La donna è stata picchiata e rapinata della borsetta. Subito rintracciati e arrestati dalla Polizia di Stato grazie alla patente di guida smarrita da uno dei tre giovani autori del gesto

Hanno adescato una prostituta nigeriana 43enne per appartarsi al riparo da occhi indiscreti, colpirla con calci e pugni e rapinarla della borsetta. Per questo motivo sono stati tratti in arresto tre giovani italiani (G. P. classe '88, C. S. classe '90, e F. E classe '93) con l'accusa di rapina aggravata e lesioni personali in concorso. L'episodio si è verificato la scorsa notte in via Giuseppe Massarenti, fra stradello Soratore e via del Mercato.

AGGRESSIONE E RAPINA - I tre ragazzi hanno approcciato in auto la prostituta concordando una prestazione sessuale: caricata a bordo, i giovani hanno percorso un breve tratto per nascondersi e, con la complicità del buio, G. P. ha fatto scendere la donna per colpirla, farla cadere e rubarle la borsetta tenuta a tracolla. Una volta rientrato in macchina, i tre si sono dati alla fuga a tutto gas. Alla prostituta non è rimasto che segnalare il fatto alla Polizia di Stato.

CATTURA - Intervenuta sul posto, la Volante ha rinvenuto nei pressi di via Massarenti la borsetta della donna e il portafoglio con tanto di patente di guida di uno dei tre giovani: grazie a questo provvidenziale smarrimento, gli agenti sono riusciti a risalire facilmente all'abitazione di uno dei giovani trovando l'auto utilizzata per compiere la rapina con a bordo due dei tre ragazzi che, messi alle strette, hanno confessato tutto. Il terzo giovane, F. E., rintracciato a casa, è stato accompagnato in Questura così come avvenuto con i suoi due sodali. Espletate le formalità di rito, i ragazzi sono stati trasportati in Carcere a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Massarenti: rapinano prostituta, in manette tre giovani italiani

ModenaToday è in caricamento