Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

Giovedì sera la famiglia dell'ex calciatore è stata ostaggio di tre malviventi nell'abitazione di Montale Rangone. Indagano i Carabinieri. "La mia famiglia sta bene, ma grande trauma"

"Giovedì sera tra le 19.30 e le 21.30 ho subito una rapina in casa da parte di tre malviventi che indossavano passamontagna e armi". Lo rende noto sui suoi profili social Luca Toni, dopo che la notizia è stata pubblicata stamane dalla Gazzetta di Modena. Il colpo è avvenuto nell'abitazione di famiglia, che si trova a Montale Rangone, probabilmente pianificato con cura e messo in atto da veri "professionisti".

"La cosa che conta di più è che la mia famiglia sta bene, non ci hanno fatto del male pur avendo subito tutti un bel trauma e un forte spavento. Dispiace anche il fatto che i malviventi mi abbiano portato via beni preziosi ma sopratutto affettivi", commenta amaramente lo sportivo originario di Serramazzoni.

"A seguito della rapina sono intervenute le forze dell ordine probabilmente chiamate dai vicini insospettiti da una macchina in movimento nella mia via;la vigilanza non si è accorta di nulla". Il caso è infatti in mano all'Arma dei Carabinieri, che ha sentito Toni e la famiglia e avviato le indagini sui criminali, che si sono dileguati immediatamente dopo la rapina.

A quanto si apprende dall'Arma, tre persone a volto coperto, armate di pistola, sono entrate nell’abitazione, hanno immobilizzato i componenti della famiglia - Toni è sposato e ha due figli piccoli - con del nastro adesivo e, all’arrivo a casa del giocatore, lo hanno minacciato con l’arma facendosi consegnare valori e denaro posseduti, ispezionando tutta la casa per cercare cassaforti o altri valori. Sono andati via fuggendo con auto scura di grossa cilindrata, portandosi una decina di orologi e circa un migliaio di euro.  Il tutto e’ durato circa un’ora.

Il calciatore chiude il suo messaggio con la chiara volontà di non voler finire ulteriormente sotto i riflettori: "Chiedo rispetto e privacy per me e la mia famiglia in questo momento. Grazie a tutti."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Coronavirus, si conferma il calo in regione. Ma anche oggi 50 decessi

  • Rallentano contagio e ricoveri in provincia di Modena. 11 decessi

  • Covid. Contagi stabili in regione, ma record di decessi. Modena scende

  • Contagio a Modena, 573 nuovi casi e 7 decessi. Ricoveri stabili

Torna su
ModenaToday è in caricamento