Gettata a terra e rapinata della borsa, la Polizia arresta due minorenni

Grave aggressione ieri a tarda sera in viale Fabrizi. Un ciclista di passaggio ha assistito alla scena e inseguito i ladri permettendo agli agenti della Volante di bloccarli

Intorno alle ore 23.00 di ieri, è giunta una segnalazione alla Centrale Operativa da parte di un uomo di nazionalità tunisina che riferiva di aver assistito ad una aggressione in via Fabrizi da parte di due  ragazzi che avevano sorpreso alle spalle una donna, cingendole il collo, per poi scaraventarla a terra e sottrargli la borsa. Il testimone in sella ad una bicicletta, mentre li seguiva a distanza senza perderli di vista, ha fornito tutte le indicazioni necessarie agli agenti per individuare e sorprendere i due giovani malfattori.

I poliziotti della Volante hanno infatti individuato i rapinatori in via Savelli, che nascosti dietro un cassonetto dell’immondizia erano intenti a divedersi il bottino frugando nella borsetta. Alla vista della Polizia si sono dati alla fuga, ma il tentativo è stato vano: raggiunti dagli operatori sono stati bloccati e accompagnati in Questura. Qui sono stati identificati in due cittadini moldavi di 15 e 17 anni e arrestati per rapina in concorso.

La donna soccorsa è stata affidata alle cure del personale del 118. I due minorenni, uno dei quali censurato, dopo gli accertamenti di rito sono stati condotti presso il carcere minorile di Bologna, come disposto dal Magistrato di turno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

  • Coronavirus, scendono i casi attivi e i ricoveri in regione. Modena conferma il calo

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

Torna su
ModenaToday è in caricamento