Ruba le birre e ferisce il negoziante e un poliziotto, arrestato

Uno straniero particolarmente violento è stato bloccato a fatica dalla Volante, ieri sera in via Ganaceto. Aveva appena rapinato un market etnico

Una rapina violenta è andata in scena ieri intorno alle ore 19 in via Ganaceto, ai danni del minimarket gestito da stranieri nei pressi di via Taglio. Protagonista dell'incursione criminale è stato un 28enne albanese, palesemente ubriaco, che per sua sfortuna si è imbattuto in una pattuglia della Volante che proprio in quel momento stava transitando in quella via per una normale perlustrazione del centro storico. L'attenzione degli agenti è stata richiamata da un passante, che ha indicato il parapiglia che stava accadendo davanti al negozio.

Il giovane era entrato e si era impossessato di due bottiglie di birra da 66 cl, uscendo senza pagare. Di fronte al richiamo del negoziante, il 28enne ha ben pensato di scagliare verso di lui una delle bottiglie, che ha evitato il commerciante ma si è distrutta contro la cassa. Il dipendente del negozio ha inseguito il ladro in strada, ma è stato messo fuori gioco da un violento pugno al volto (4 giorni di prognosi).

In quel momento sono intervenuti anche i poliziotti, ma il criminale si è dimostrato una furia e ha opposto resistenza in modo molto violento, tanto che è stato necessario l'arrivo di altri due colleghi della Volante per ammanettarlo e caricarlo in auto. Il capopattuglia è stato raggiunto da un calcio alla gamba ed ha riportato a sua volta una ferita per 7 giorni di prognosi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'albanese ha continuato a ad opporre resistenza anche durante il trasporto e nel periodo passato nella cella della Questura, dove è rimasto fino al processo per direttissima. Il 28enne era per altro in attesa della notifica di un ordine restrittivo emesso qualche giorno fa dal Gip del Tribunale di Modena, dal momento che lo scorso marzo aveva minacciato di morte un conoscente e gli aveva incendiato l'auto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa dopo la scuola, ritrovata a Pavia la 16enne di Sassuolo

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Contagio, 12 casi nel modenese. Nessun rientro dall'estero

  • Investe un ciclista e fugge, caccia ad un'auto-pirata a Vignola

  • Piano antismog, dal gennaio 2021 blocco per diesel Euro 4 (ed Euro 5)

  • Vento forte, caduti diversi alberi. Danni in tutta la provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento