rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Modena Est / Strada Saliceto Panaro

Sospetto rapinatore minaccia di gettarsi dal tetto, caos a Modena Est

Polizia impegnata per oltre sei ore in via Saliceto Panaro, dopo un allarme per rapina. I presunti copevoli sono saliti sul tetto della palazzina, minacciando di gettarsi. Sceneggiata proseguita anche all'interno e conclusa a notte inoltrata con l'arresto di un cittadino rumeno 

Nel tardo pomeriggio di ieri la centrale operativa della Polizia di Stato è stata raggiunta dalla chiamata di una donna straniera, che ha denunciato la violenta rapina subita dal fratello all'interno ddel suo appartamento di via Saliceto Panaro, per la risibile cifra di 30 euro. Mentre l'uomo, un cittadino rumeno, è stato medicato al Pronto Soccorso, dove è arrivato con ferite al volto, gli agenti della Volante hanno raggiunto l'abitazione di Modena Est.

Qui però le cose si sono complicate. Gli occupanti dell'appartamento incriminato, al terzo e ultimo piano di una palazzina, si sono barricati in casa, rifiutandosi di aprire la porta agli agenti. E' iniziato un dialogo tra gli occupanti, tre uomini e una donna tutti di nazionalità rumena, che però non ha portato grandi soluzioni. Più volanti sono giunte sul posto e una di quelle in strada si è accorta, dopo un'ora di trattative, che sul tesso del palazzo si trovavano due uomini.

Si è poi appurato che erano proprio due delle persone chiuse in casa, che si erano arrampicati sulla sommità dell'edificio. Da qui hanno iniziato ad urlare la propria innocenza, che non erano rapinatori e che si sarebbero gettati nel vuoto pur di dimostrare la proria innocenza. Sul posto sono arrivati anche i Vigili del Fuoco, per prepararsi al peggio.

Dopo altre ore di trattativa, uno dei due rumeni è sceso ed è rientrato in casa, mentre il secondo, il più agitato è stato recuperato soltanto grazie all'autoscala dei pompieri, coadiuvati dalla Polizia. A questo punto si sono aperte anche le porte dell'appartamento e gli agenti hanno potuto iniziare gli accertamenti, per chiarire la situazione. Proprio durante il dialogo con gli stranieri, lo stesso che era salito e rimasto più a lungo sul tetto ha infranto una vetrinetta e afferrato un frammento di vetro, minacciando prima gli agenti di Polizia, poi di ferirsi.

A questo punto il romeno, un 30enne, è stato tratto in arresto e portato in Questura. Fermati e interrogati anche un 41enne, un 36enne e la compgna della vittima, sempre una connazionale di 40 anni. Dopo sei ore di trattativa e discussioni, tutta la vicenda è ancora avvolta da molti aspetti nebulosi, tra cui i rapporti di conoscenza tra presunti rapinatori e presunte vittime. Solo nei prossimi giorni la Polizia potrà chiarire la vicenda.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospetto rapinatore minaccia di gettarsi dal tetto, caos a Modena Est

ModenaToday è in caricamento