Ravarino: lavoro nero, 13mila euro di multa a stireria fuorilegge

Sanzionato dai Carabinieri il titolare cinese di una stireria che impiegava manodopera irregolare: l'uomo è stato denunciato in stato di libertà

Stireria

Gestiva una stireria impiegando lavoratori in nero. Per questa ragione, ieri sera, i Carabinieri della Compagnia di Modena, con l'ausilio dei colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro e degli operatori della Dpl provinciale, hanno elevato un totale di 13mila euro di sanzioni amministritive a carico del titolare di una stireria di Ravarino, un 31enne cinese incensurato regolare sul territorio nazionale. L'uomo è stato denunciato in stato di libertà.

SASSUOLO - In azione, invece, la Polizia di Stato in quel di Sassuolo e Maranello: in quest'ultimo comune, gli agenti hanno fatto visita a un laboratorio ceramico dove sono stati scoperti quattro cinesi regolari sul territorio nazionale a lavorare in nero. Per tale motivo si è proceduto alla sospensione dell’attività imprenditoriale nei confronti del datore di lavoro anche quest’ultimo di nazionalità cinese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavoro nero, sospesa l'attività di una pizzeria di Maranello

  • Al supermercarto con il contenitore per alimenti portato da casa, a Modena si sperimenta

  • Scappa di casa a soli 10 anni, ritrovato in stazione in piena notte

  • Licenziati due dipendenti della Polcart, i colleghi minacciano lo sciopero

  • Inceneritore e qualità dell'aria: "I rifiuti da fuori Modena inquinano come 100mila auto"

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

Torna su
ModenaToday è in caricamento