Festa abusiva in un casolare interrotta dai Carabinieri, sequestrata droga e identificati 200 ragazzi

Intervento dei Carabinieri di Castelfranco Emilia lungo via Emilia Est, insieme alla Municipale. Denunciati il proprietario e l'affittuario

Nel corso della mattinata i militari della Compagnia di Modena e della Tenenza di Castelfranco Emilia, con il supporto della Polizia Municipale, hanno effettuato un intervento in via Emilia est, in un casolare disabitato dove era stata organizzata una festa. Un gra numero di giovani aveva preso parte ai festeggiamenti, con musica ad alto volume e con tante auto parcheggiate lungo la via Emilia - all'altezza dello svincolo per la tangenziale - tanto da non far passare certo inosservato l'evento, che è durato dalla sera precedente fino alla mattina.

I Carabinieri, terminati gli accertamenti, hanno denunciato il proprietario della struttura e l’affittuario per "apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo". Sono stati identificati oltre 200 giovani presenti. Nell’edificio era stato collocato un potente impianto di diffusione sonora e un bar per la somministrazione non autorizzata di alcolici e superalcolici.  

Il "rave" è di fatto stato interrotto dall’intervento dei Carabinieri ed alcuni giovani si sono disfatti delle sostanze illecite che detenevano: sono state infatti recuperate diverse dosi di marijuana, hashish, cocaina e extasy.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque emiliani contagiati, Bonaccini: "Stiamo valutando chiusura di nidi, scuole, impianti sportivi e musei"

  • Trema la pianura, scossa di terremoto MI 3.4 tra Modena e Reggio

  • Coronavirus. Tutte le scuole in Emilia-Romagna chiuse fino al 1 marzo

  • Due nuovi casi di contagio a Modena, ricoverati due famigliari del paziente carpigiano

  • Coronavirus, cresce il numero dei contagiati. Casi anche a Sassuolo e Maranello

  • Coronavirus, raggiunta quota 47 contagi in regione. A Modena sono 8 gli ammalati

Torna su
ModenaToday è in caricamento