Un caprone alpino alla periferia di Modena, sedato e recuperato dal Centro Fauna

Intervento con un dardo anestetizzante per bloccare l'animale, che da qualche tempo era fuggito e dava problemi di sicurezza vafando libero sulle strade

Quando i volontari de Il Pettirosso che hanno incominciato il turno pomeridiano di ieri, certo non immaginavano che la giornata evolvesse in un modo imprevisto. Si sono infatti trovati  dover a rincorrere un'esemplare di caprone camosciato alpino, con i suoi 60 kg di massa muscolare. Questo splendido esemplare era scappato a tutti i tentativi di cattura messi in opera dai pastori della zona  e la situazione si faceva preoccupante, perchè spesso l'animale correva attraversando le strade fiancheggiava la zona dell'autostrada.

Dopo numerose richieste del Comune di Modena di risolvere la situazione, il Servizio Veterinario del Dipartimento di Sanità Pubblica dell'Ausl di Modena ha chiesto l'intervento risolutivo del Pettirosso, con un fucile fucile per la telenarcosi. Sicuramente l'operazione non è stata presa con leggerezza, ma ormai non vi era altra soluzione, anche perchè la capra si era dimostrata aggressiva nei confronti di alcuni abitanti nel tentativo di difendere quello che ormai considerava il suo territorio,

I volontari del Pettirosso ed il Veterinario dell'Ausl hanno scovato il caprone che tentava di nascondesi nei vari boschi e cespugli alla periferia della città, dando molto filo da torcere agli inseguitori. Alla fine Piero Milani, responsabile del Centro Fauna, ha fatto partire il dardo anestetico e dopo che l'animale si è lentamente accasciato in un boschetto è stata possibile la cattura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'esemplare è stato vigilato fino al risveglio per evitare eventuali effetti collaterali dei farmaci: il veterinario Ausl ha controllato eventuali identificazioni per risalire aoi proprietari ed ha effettuato un prelievo per questioni di profilassi sanitarie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale e grandine, una furia in piena notte si abbatte sulla provincia

  • Festa de L'Unità, prime anticipazioni sugli spettacoli di Ponte Alto

  • Come eliminare il grasso in eccesso? Gli specialisti di Modena usano... il freddo!

  • Coronavirus, individuati 56 nuovi casi positivi. Due i decessi

  • Temporali. Ancora grandine e vento forte, crollati diversi alberi

  • Contagio, 5 casi nei comuni di Formigine, Castelnuovo e Modena

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento