rotate-mobile
Cronaca

Complesso San Paolo e Liceo Sigonio, il nuovo centro culturale e scolastico

Il cantiere del complesso San Paolo procede secondo l'idea del Comune. Muzzarelli vuole creare il più grande centro culturale e scolastico della città, trasferendo il Liceo Carlo Sigonio con i laboratori musicali e la Biblioteca di Giurisprudenza

I cantieri sono già all'opera da tempo per il recupero del Complesso San Paolo che è stato pensato come un grande centro scolastico e culturale della città. Questa mattina il sindaco di Modena, Gian Carlo Muzzarelli e il rettore dell'Università di Modena e Reggio, Angelo Oreste Andrisano e il presidente della Fondazione Andrea Landi hanno presentato il cantiere che vedrà in una serie di strutture collegate diversi servizi per la cittadinanza: una biblioteca di Giurisprudenza, un ristorante, un bar, sale mostra, sale convegni, un parco per la scuola materna, la ristrutturazione del Liceo Carlo Sigonio, il Cubec, la Scuola di Belcanto e tante altre strutture a fine culturale e sociale

UN CANTIERE DA 17 MILIONI E MEZZO DI EURO. Si tratta di un'antica struttura originaria dell'Alto Medioevo, che è stata monastero delle suore, sede di attività universitarie della ormai millenaria Università di Modena, per poi accogliere dal 1348 l'Ospedale dei poveri di San Geminiano. Si tratta quindi di un edificio storico il cui restauro è sostanzialmente terminato. Grazie ai 17 milioni e mezzo di finanziamento destinati dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena si è riusciti a trovare i fondi per portare a termine l'intero cantiere. 

Cantiere del Complesso San Paolo, 21 Gennaio 2015

LA BIBLIOTECA DI GIURISPRUDENZA E SALE PER LA CULTURA. La Biblioteca Giuridica dell'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia occuperà parte del complesso principale intorno al grande cortile del “Leccio”. Si tratta di 200.000 volumi tra libri e annate di periodi rilegati. La biblioteca si articolerà su due piani, oltre ad un piano soppalcato, raggiungibili da un vicolo da cui si accede da via Camatta che porta direttamente all’ingresso principale. Ciò consente un facile accesso dal vicino complesso San Geminiano attuale sede del Dipartimento di Giurisprudenza. L’edificio prevede al piano terra nel lato nord locali adibiti ad uffici del personale della biblioteca, la zona d’ingresso comprensiva dell’area per gli armadietti e nel lato est i locali adibiti per il Centro Documentazione e Ricerche sull’Unione Europea.

IL LICEO SIGONIO E LA SCUOLA DI MUSICA. Il sisma del 2012 aveva reso inagibili le strutture del Liceo Carlo Sigonio e dell'Oratorio di San Paolo. I lavori di restauro e di consolidamento dei due edifici hanno permesso di poterli riutilizzare, consentendo al Liceo Carlo Sigonio di tornare nel 2018 nella sua sede in via Saragozzi, e all'Oratorio di San Paolo tornare ad essere un centro d'esposizione artistica. Il Liceo Sigonio tornerà ad essere il centro musicale che dal 2010-2011 si era pensato, e questo è possibile grazie al trasferimento nella struttura San Paolo anche della Scuola di Belcanto di Mirella Freni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Complesso San Paolo e Liceo Sigonio, il nuovo centro culturale e scolastico

ModenaToday è in caricamento