menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carpi, Renzi al centro nuoto di con Greg Paltrinieri

Visita prima dell'incontro istituzionale con Hollande. Il premier ha salutato il campione carpigiano e lodato il nuovo impianto sportivo: "Bello, se poi nasce un campione come Paltrinieri, siamo tutti ancora più contenti

Come da programma, Matteo Renzi è arrivato a Carpi e intorno alle 18 si è recato al nuovo Centro Nuoto – l'impianto innovativo dedicato a “Onorio Campedelli” - dove ha incontrato un emozionato Gregorio Paltrinieri, cui non ha lesinato complimenti (e l'immancabile tweet).

“Bella la piscina, è una grande occasione per valorizzare lo sport – ha commentato Renzi - Credo che sia un messaggio per tutti, cioè la bellezza dello sport come fattore di crescita. Poi una volta ogni tot anni ti nasce anche un campione del mondo con l'intelligenza e la dedizione e la tenacia come Greg Paltrinieri, allora uno è anche più contento".

La visita è stata breve e tutto si è svolto secondo copione, a fronte di imponenti misure di sicurezza che hanno accompagniato il presidente del Consiglio in tutte le sue tappe modenese. "E' stato un onore conoscerlo, che sia venuto qui e ha detto che bisogna puntare sullo sport e costruire impianti così all'avanguardia, belli. Che facciano venir voglia di far sport, che fa bene all'Italia e a Carpi in questo caso", questo il commento del giovane nuotatore carpiginano Paltrinieri.

Fuori dall'impianto sportivo di carpi si sono riuniti i rappresentanti locali del Partito Democratico per salutare il loro leader, ma anche qualche contestatore. Un gruppetto di persone dei comitati dei terremotati, infatti, ha proposto cartelli con un parallelismo tra le spese di Renzi per la finale Vinci-Pennetta degli Open americani e i fondi destinati alle zone colpite dal sisma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giro d'Italia. A Modena circolazione sospesa lungo il percorso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento