Studenti all'ospedale dopo una canna, retate nelle scuole di Modena

Partiti stamattina i controlli in diversi istituti superiori della città, dopo i casi di due compagni di classe ricoverati a seguito del consumo di hashish e marijuana. Ritrovate diverse dosi grazie anche alle unità cinofile di Polizia e Municipale

Il fenomeno del consumo e del piccolo spaccio tra gli adolescenti delle scuole modenesi è piuttosto noto e da tempo sotto la lente di ingrandimento delle forze dell'ordine. La scorsa settimana, tuttavia, si è verificato un episodio preoccupante, che ha immediatamente fatto salire il livello di guardia. Un giovane si è infatti sentito male davanti a scuola, poco prima del suono della campanella, costringendo un'ambulanza ad intervenire e a trasportarlo all'ospedale di Baggiovara. Dopo qualche minuto dal primo ricovero, quando le lezioni erano da poco iniziate, i sanitari sono dovuti intervenire nuovamente presso la stessa scuola, per soccorrere un compagno di classe che accusava gli stessi sintomi.

Ai medici di Baggiovara non è occorso molto per capire che il malessere era dovuto all'assunzione di cannabinoidi: una canna fumata al mattino prima di entrare a lezione. Gli stessi studenti, che si sono ristabiliti in fretta senza conseguenze, hanno ammesso il consumo di droga e fatto scattare le indagini da parte della Polizia.

Gli uomini della Squadra Mobile sono così risaliti a quattro giovani, identificati come i fornitori delle dosi inciminate. I quattro, tutti minorenni, sono stati denunciati alla Procura di Bologna, mentre la Polizia ha avviato le perquisizioni domiciliari.

Sulla scorta di quanto accaduto, questa mattina è scattata un'operazione su vasta scala, che ha visto agenti della Polizia e della Municipale fianco a fianco in una perquisizione estesa a diverse scuole. In azione sono entrati anche due cani antidroga delle rispettive unità cinofile: dalle ore 7 i controlli sono partiti dalla stazione delle corriere, snodo fondamentale per i giovani studenti, per poi approdare in diverse scuole.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In particolare sono stati scandagliati gli istituti Corni, Barozzi, Tassoni e Venturi, anche grazie alla collaborazione attiva dei presidi e dei docenti. I segugi sono riusciti a individuare diverse dosi di hashish e marijuana, modiche quantitià “abbandonate” sia all'interno delle scuole che davanti agli ingressi. Evidentemente chi portava con sé le sostanze ha deciso di liberarsene gettandole a terra non appena resosi conto dell'ispezione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale e grandine, una furia in piena notte si abbatte sulla provincia

  • Come eliminare il grasso in eccesso? Gli specialisti di Modena usano... il freddo!

  • Temporali. Ancora grandine e vento forte, crollati diversi alberi

  • Covid, 6 casi nel modenese. Un nuovo ingresso in terapia subintensiva

  • Covid, famiglie e imprese dovranno segnalare i rientri dall'estero. Poi quarantena in hotel

  • Contagio Trovati 15 nuovi casi nel modenese: erano già quasi tutti in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento