rotate-mobile
Cronaca Sassuolo

Liberi tutti, il Tribunale revoca le misure agli “Intoccabili” di Sassuolo

Decisione a sorpresa del Tribunale del Riesame, che ha annullato le misure decise dal Gip per Rocco Ambrisi e Adamo Bonini, ai domiciliari per usura ed estorsione, e per i tre uomini dell'Arma dei Carabinieri coinvolti nelle indagini

Nella giornata di ieri il Tribunale Riesame di Bologna ha reso noto ai difensori legali delle persone coinvolte nell'inchiesta “The Untouchables” che tutte le misure cautelari sono state revocate. Una decisione inaspettata, alla luce dei gravi capi d'accusa che la Procura ha mosso nei confronti dei cinque soggetti coinvolti. 

Si tratta - lo ricordiamo - di Rocco Ambrisi e Adamo Bonini, ritenuti i due vertici di un'organizzazione facente capo appunto alla famiglia di origini pugliesi, accusati di usura ed estorsione ai danni di attività imprenditoriali del distretto ceramico. I due si trovavano ai domiciliari, mentre le altre tre persone coinvolte – un capitano in congedo e due ufficiali dei Carabinieri – erano state allontanate dal territorio con il divieto di dimora.

Serviranno ancora diversi giorni prima che i giudici del Riesame rendano note le motivazioni di questo provvedimento, ma pare che non si tratti di una visione discordante sul piano dei fatti contestati, bensì di un dubbio procedurale. Vizi di forma, insomma, che il Gip di Modena avrebbe commesso su richiesta dei pm Claudia Natalini e Marco Niccolini, titolari dell'inchiesta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liberi tutti, il Tribunale revoca le misure agli “Intoccabili” di Sassuolo

ModenaToday è in caricamento