rotate-mobile
Cronaca

Rientro dei cervelli, quattro ricercatori "riacciuffati" da Unimore

Quattro “cervelli” con una lunga e prestigiosa esperienza di ricerca all’estero sono rientrati a Modena grazie al cofinanziamento del MIUR per il piano “Rientro cervelli” ed il Programma Giovani Ricercatori “Rita Levi Montalcini”. Sono Serena Carra, Ciro Cecconi, Anna Cipriani e Giulia Curia

L’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia – UNIMORE muove con decisione verso una sua dimensione più internazionale, cogliendo le opportunità offerte a livello ministeriale dal piano “Rientro Cervelli” e dal Programma per Giovani Ricercatori Rita Levi Montalcini, che incentivano a titolo di cofinanziamento le chiamate dirette nei ruoli di professori di studiosi ed esperti stranieri o italiani stabilmente impegnati all’estero in attività di ricerca o insegnamento a livello universitario da almeno un triennio. Sono quattro i ricercatori affermatisi dall’estero, cui l’UNIMORE ha offerto con chiamata diretta la cattedra di “professore associato”. 

“Queste chiamate – spiega il Rettore prof. Angelo O. Andrisano – si inseriscono in una strategia perseguita dal nostro Ateneo di fungere da polo di attrazione per studiosi che hanno passato lunghi periodi di formazione e ricerca all’estero e che portano, quindi, un importante contributo alle potenzialità didattiche e scientifiche dell’Ateneo. Uno degli obiettivi che mi sono tracciato durante il mio mandato è di favorire la valorizzazione di giovani e validi ricercatori, nonché di promuovere un efficace processo di internazionalizzazione. Questi nuovi docenti hanno al loro attivo un’intensa produzione scientifica, solidi legami con alcune delle più importanti istituzioni accademiche e centri di ricerca stranieri, che ci auguriamo possano essere ulteriormente coltivati con le attività che avranno modo di condurre presso di noi”.  

Si tratta in particolare del prof. Ciro Cecconi, docente di Fisica applicata, in ruolo come professore associato dal 1 settembre 2014 presso il Dipartimento di Scienze Fisiche, Informatiche e Matematiche, e della prof. ssa Giulia Curia, docente di Fisiologia, in ruolo anch’essa come professore associato dal 1 dicembre 2014 presso il Dipartimento di Scienze Biomediche Metaboliche e Neuroscienze.

Il Consiglio di Amministrazione il 28 novembre scorso, poi, ha disposto anche la chiamata diretta nel ruolo di “professore associato” di altri due giovani ricercatori, già in servizio presso l’Ateneo, rientrati attraverso il Programma per Giovani Ricercatori “Rita Levi Montalcini” per i quali si è in attesa di cofinanziamento e nulla osta alla nomina da parte del MIUR: la dott. ssa Serena Carra, docente di Biologia Molecolare presso il Dipartimento di Scienze Biomediche Metaboliche e Neuroscienze e la dott. ssa Anna Cipriani, docente di Geochimica e Vulcanologia presso il Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rientro dei cervelli, quattro ricercatori "riacciuffati" da Unimore

ModenaToday è in caricamento