rotate-mobile
Cronaca

Terrorismo, sono rientrati tutti e due i modenesi feriti a Tunisi

Lorena Boni si trova a Baggiovara in Prognosi riservata da quest'oggi, mentre Carlo Gavioli è ricoverato al Rizzoli di Bologna già da lunedì scorso

L’Azienda Usl di Modena informa che la signora Lorena Boni dal primo pomeriggio di oggi mercoledì 25 marzo 2015 è ricoverata presso il Nuovo Ospedale Civile Sant’Agostino-Estense di Modena. E' stato infatti completato il trasferimento della 58enne ferita a bordo del pullman nei pressi del Museo del Bardo di Tunisi.

La prognosi rimane riservata. La signora, le cui condizioni sono stabili, è comunque vigile e collaborante. In queste ore sono in corso gli accertamenti necessari alla valutazione delle lesioni riportate il 18 marzo scorso e degli opportuni provvedimenti terapeutici In accordo con i familiari, nei prossimi giorni, sarà diffuso un bollettino medico di aggiornamento.

Il primo augurio arriva da Stefano Reggianini, sindaco di Castelfranco Emilia: “E’ con grande felicità che accolgo la notizia del rientro in Italia odierno, presso l’Ospedale di Baggiovara, della signora concittadina Lorena Boni. Abbraccio idealmente, a nome di tutta l’ Amministrazione e della Comunità di Castelfranco lei e tutta la sua famiglia, sin dal primo giorno aspettavamo e speravamo che il tutto potesse concludersi nel migliore dei modi. Un augurio di pronta guarigione arriva da tutto il nostro Paese che non ha mai smesso di pensare a lei e alla sua famiglia”. 

Già lo scorso lunedì invece è rientrato in Italia l'altro modenese coinvolto nel drammatico attentato nella capitale tunisina, il  59enne di San Possidonio Carlo Gavioli. Ora si trova all'ospedale Rizzoli di Bologna e le sue condizioni non destano preoccupazione. L'uomo era stato colpito a una gamba da un proiettile vagante al museo del Bardo ed era stato poi operato all'Ospedale Civile di Tunisi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrorismo, sono rientrati tutti e due i modenesi feriti a Tunisi

ModenaToday è in caricamento