rotate-mobile
Lunedì, 4 Luglio 2022
Cronaca Via Saragozza / Via Saragozza

Caserma Fanti, partono i lavori per riparare il tetto crollato

Al via la parziale ristrutturazione dell'edificio di via Saragozza, contro le infiltrazioni nel tetto. Costo di 80mila euro a carico della Provincia, che aveva indetto nel 2088 un concorso per la riqualificazione, ancora ferma

Partiranno domani, venerdì 8 novembre i primi interventi di manutenzione di parte del tetto della ex caserma Fanti tra viale Rimembranze e via Saragozza a Modena. Nelle scorse settimane un travetto di legno di un solaio dell'edificio, di proprietà della Provincia, aveva ceduto, probabilmente a causa di una infiltrazione dovuta alla pioggia, provocando una lesione di una porzione limitata del tetto.

Dai successivi sopralluoghi effettuati dai tecnici provinciali, è emersa la necessità di un intervento non solo sulla porzione danneggiata, ma anche per sistemare alcuni punti sempre del tetto, dove sono presenti infiltrazioni e piccole lesioni molto probabilmente provocati dal sisma.

I lavori partiranno con una serie di operazioni preliminari di cantiere, compresa la disinfestazione dagli escrementi di piccione presenti in diversi punti, per proseguire, fino alla fine di novembre, con l'intervento di manutenzione che ha un costo complessivo di oltre 80 mila euro. Lo storico edificio, già sede del distretto militare fino al 1996, è stato acquistato 7 anni fa dalla Provincia di Modena, con il contributo della Fondazione Cassa di risparmio di Modena. Nel 2008 è stato avviato un concorso di idee per la riqualificazione completa dello stabile, da adibire ad uso ufficio per la Provincia stessa, ma l'intervento non è mai stato realizzato e oggi, con il piano di soppressione delle Province, rischia di finire nel dimenticatoio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caserma Fanti, partono i lavori per riparare il tetto crollato

ModenaToday è in caricamento