rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Cronaca Finale Emilia / Via Ceresa

Centrale a biomasse Enel, si riaccende un focolaio nel deposito

All'alba di oggi l'incendio ha ripreso vigore. I Vigili del Fuoco di nuovo al lavoro dopo giorni e giorni passati presso l'impianto di Finale Emilia dallo scorso 26 settembre

Questa mattina intorno alle ore 6 i Vigili del Fuoco sono tornati a Massa Finalese, presso la centrale Enel Green Power di via Ceresa. A bruciare sono stati gli stessi depositi di biomassa vegetale che erano andati a fuoco lo scorso 26 settembre. L'incendio aveva richiesto un intervento prolungato dei pompieri, che solo dopo giorni di lavoro erano riusciti a mettere sotto controllo il materiale, che per sue caratteristiche trattiene il calore e può dare origine a nuovi roghi.

Proprio quello che è accaduto stamane presso l'impianto finalese. Nei giorni scorsi si erano svolti anche i rilievi ambientali da parte di Arpae, alla ricerca di eventuali forme di inquinamento dell'aria o del suolo. I risultati erano stati fortunatamente negativi, ma l'incendio di stamane riapre con forza il problema della centrale Enel, che fin dalla sua costruzione ha dimostrato una debolezza intrinseca su questo versante.

Nel giro di poche ore le operazioni messe in atto dal personale di Enel Green Power hanno consentito di bloccare la fuoriuscita di fumo grazie anche al lavoro dei Vigili del Fuoco che sono intervenuti prontamente dopo la segnalazione da parte dell’azienda energetica.
 
Il fenomeno è stato fortunayamente subito circoscritto a seguito alle operazioni di movimentazione della biomassa e di utilizzo di acqua. Enel Green Power comunica che le istituzioni locali sono state informate e costantemente aggiornate sulle operazioni di messa in sicurezza dell’impianto e dell’area circostante.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centrale a biomasse Enel, si riaccende un focolaio nel deposito

ModenaToday è in caricamento