Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca Amendola / Viale Giovanni Amendola

Rissa con catene e bottiglie rotte, quattro arresti della polizia

La baruffa ieri sera in viale Amendola ha coinvolto quattro stranieri con diversi precedenti penali a carico: l'intervento della squadra volante ha posto fine allo scontro e ha consentito il trasporto in ospedale dei contendenti per le ferite riportate

Le catene sporche di sangue utilizzate durante la rissa

Cocci di bottiglia di vetro, lucchetti e catene. Queste le armi improvvisate utilizzate durante la rissa che ha avuto luogo ieri sera intorno alle ore 19 nei pressi del palazzo Prora. A fronteggiarsi sono stati due rumeni e due moldavi di età compresa tra i 44 e i 25 anni. Scaturita per futili motivi, i contendenti non hanno lesinato "carezze" scambiandosi colpi al viso con pesanti catene lungo la pista ciclabile di viale Amendola, resistendo al vano tentativo di due donne di riportare la calma. La zuffa è stata interrotta dall'intervento provvidenziale degli agenti della squadra volante della polizia di stato: con i visi ridotti a maschere di sangue, gli uomini sono stati separati e le fazioni sono state rispettivamente trasportate al pronto soccorso del policlinico di Modena e a quello dell'ospedale di Baggiovara. Tutti e quattro, con diversi precedenti a carico per furto e porto abusivo di armi, sono stati tratti in arresto con l'accusa di rissa aggravata e porto ingiustificato di strumenti allo scasso. L'ipotesi, è che la rissa sia il risultato di un diverbio per il controllo delle zone da depredare, in questo caso il quartiere residenziale posto nelle vicinanze del parco Amendola.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa con catene e bottiglie rotte, quattro arresti della polizia

ModenaToday è in caricamento