Rissa in carcere fra detenuti ubriachi, un ferito al Sant'Anna

La denuncia da parte del sindacato Sappe circa quanto avvenuto questo pomeriggio nel carcere di Modena

"Oggi pomeriggio, verso ore 14, nel carcere Sant’Anna di Modena, alcuni detenuti nordafricani hanno festeggiato la fine del ramadan assumendo alccool ricavato artiguanalmente dalla frutta macerata. I detenuti ubriachi hanno scatenato una rissa tra di loro". E' quanto riferiscono Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto del SAPPe e Francesco Campobasso, segretario nazionale del sindacato della Penitenziaria.

A quanto si apprende il personale di polizia penitenziaria intervenuto sarebbe stato aggredito da due dei contendenti, uno dei quali aveva in mano una lametta, mentre l'altro brandiva la gamba di un tavolo appena spaccato.

"Per ripristinare l’ordine è stato necessario chiudere la sezione ed isolare alcuni detenuti, tutti ubriachi per l’assunzione dell’alcool e della grappa artigianali fatti in carcere con la frutta Macerata. Il bilancio dei feriti è stato molto pesante, soprattutto per uno dei detenuti, il quale ha riportato un’ampia ferita da taglio alla gola; per sua fortuna la ferita non era profonda e quindi se la caverà con dei punti di sutura - raccontano i sindacalisti, che poi attaccano - La situazione nel carcere di Modena non è più sostenibile ed è quanto mai opportuno assumere drastici provvedimenti per ripristinare la sicurezza interna".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Carpi, presentata istanza di fallimento per la Arbos

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

Torna su
ModenaToday è in caricamento