rotate-mobile
Cronaca

Torna in attività il reparto di Radioterapia dell'Ospedale "Ramazzini" di Carpi

Si è conclusa la ristrutturazione del reparto di Radioterapia dell'Ospedale "Ramazzini" di Carpi. Nel periodo dei lavoro i pazienti sono stati ospitati dall'Ospedale di Modena, ma ora il reparto tornerà all'originaria potenzialità tecnologica

 Si sono conclusi nei primi giorni del nuovo anno, come previsto in fase progettuale, gli interventi di ristrutturazione straordinaria alla Radioterapia dell’Ospedale ‘Ramazzini’ di Carpi, resisi necessari a seguito di alcune infiltrazioni d’acqua che hanno interessato la struttura a partire da metà settembre 2014.
 
RITORNO ALLE FUNZIONALITA' TECNOLOGICHE. I lavori all'interno del bunker hanno consentito il completo recupero di tutte le funzionalità dell'impianto tecnologico e la risoluzione dei problemi legati alle infiltrazioni. Nei prossimi giorni, dopo la conclusione delle opere edili legate all'impianto idraulico e alla riattivazione dell'acceleratore, vero cuore tecnologico di tutta la radioterapia, sono previsti gli ultimi lavori, in vista dell’imminente riapertura del reparto. Il rientro in funzione della Radioterapia è previsto infatti per la fine di gennaio.

 
SI RITORNA A CARPI. In questi mesi l’attività della Radioterapia di Carpi è stata garantita dal Policlinico di Modena. Azienda USL e Policlinico hanno messo in atto diverse misure organizzative per ridurre al minimo i disagi dei pazienti: le visite settimanali al Ramazzini, infatti, sono proseguite in locali non soggetti ai lavori, mentre ai pazienti che si sono dovuti sottoporre alla radioterapia in questo periodo, è sempre stato garantito un apposito servizio di navetta da Carpi a Modena. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna in attività il reparto di Radioterapia dell'Ospedale "Ramazzini" di Carpi

ModenaToday è in caricamento