rotate-mobile
Cronaca Parco Ferrari

Ritrovato il 19enne scomparso, si era rifugiato da un amico

Ore di apprensione per una famiglia modenese, che ha attivato le ricerche con l'aiuto delle Forze dell'Ordine: il figlio si era allontanato per fare jogging e non era più rientrato. Dopo un giorno si rifà vivo: stava passando un "brutto momento" ed era da un amico

Sono state ore di angoscia per una famiglia residente nella zona di San Cataldo, dopo che P.O., il figlio 19enne, ha fatto perdere le sue tracce. Il ragazzo era uscito per andare a correre, come era solito fare, nel pomeriggio di lunedì 24, ma non aveva più fatto rientro a casa. I genitori, in evidente stato di agitazione per quel comportamento imprevedibile si erano recati dai Carabinieri per denunciare l'accaduto, temendo il peggio. Dopo qualche ora, come prevede il protocollo in questi casi di sparizione, le Forze dell'Ordine sotto il coordinamento della Prefettura hanno attivato la procedura standard per le ricerche.

Le pattuglie hanno iniziato a scandagliare il percorso solitamente intrapreso dal ragazzo per le sue uscite di corsa, perlustrando il Parco Ferrari. Ma le ricerche non hanno dato alcun esito. Nel frattempo, la famiglia ha smosso tutti i contatti personali, utilizzando anche i social network e scrivendo perfino ai giornali, fino a quando il giovane 19enne non si è fatto vivo in prima persona.

Come si è perciò appreso anche dai quotidiani in edicola stamane, si è trattato di un gesto personale, un desiderio di “staccare” che il giovane covava dentro di sé a causa di travagliate vicende personali e relazionali. Una volta uscito si era infatti recato a casa di un amico, passando lì la notte successiva. Tanto spavento e poco più.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritrovato il 19enne scomparso, si era rifugiato da un amico

ModenaToday è in caricamento