rotate-mobile
Cronaca Formigine

Prosciuga lentamente il conto dell'anziana zia, incastrata dai Carabinieri

Aveva persino accompagnato in caserma la parente per non destare sospetti, ma le indagini dell'Arma non hanno lasciato dubbi. Denunciata un maranellese che in più di due mesi si era intascata 11.000 euro

Grossi guai in vista per una 57enne residente a Maranello, individuata dai Carabinieri di Formigine come la "mano" che ha svuotato il conto di una 84enne residente in paese. Le due sono legate da un rapporto di parentela zia-nipote e proprio sulla base di questa relazione di – almeno presunta – fiducia, la 57enne è riuscita a farsi consegnare il pin del bancomat della zia, con la quale ha effettuato una lunga serie di prelievi a sua insaputa.

Tra maggio e giugno scorsi, infatti, dal conto corrente dell'anziana sono spariti circa 11.000 euro, prelevati da una serie di sportelli bancomat sparsi tra le province di Modena e Reggio Emilia. La vittima si è presentata in caserma a Formigine per denunciare il fatto, addirittura accompagnata dalla nipote, che forse sperava di sviare ogni sospetto dimostrandosi presente anche agli occhi dei militari.

Ma il gioco non ha retto. Grazie alle immagini delle telecamere che riprendono ormai tutti gli sportelli bancomat degli istituti di credito, i Carabinieri sono riusciti a identificare proprio la 57enne, che è stata poi denunciata a piede libero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prosciuga lentamente il conto dell'anziana zia, incastrata dai Carabinieri

ModenaToday è in caricamento