rotate-mobile
Cronaca Via Cesare Razzaboni

Sale su un traliccio per disperazione e minaccia di gettarsi, tratto in salvo

Si è concluso nel migliore dei mondi il gesto sconsiderato di un cittadino pakistano, salito a 20 metri su un traliccio di via Razzaboni. Salvato dall'intervento congiunto di Carabinieri e Vigili del Fuoco

Si è arrampicato su un vecchio traliccio dell'alta tensione (ora scollegato) alto oltre venti metri e situato lungo via Razzaboni, all'altezza dell'intersezione con via Ramelli. Un gesto sconsiderato che, intorno alle ore 11.30 di stamane, ha attirato l'attenzione dei passanti e fatto scattare l'allarme immediato, che ha fatto convergere sul posto squadre dei Vigili del Fuoco e dei Carabinieri.

L'uomo, un cittadino pakistano, ha scalato dall'interno il traliccio arrugginito, giungendo quasi alla sommità e facendo temere il peggio, ossia l'intenzione di gettarsi in basso per tentare il suicidio. L'area è stata immediatamente chiusa al traffico, mentre i Vigili del Fuoco hanno gonfiato un grosso materasso ai piedi del traliccio, per essere pronti ad ogni evenienza. Fortunatamente lo straniero è stato portato a miti consigli dall'intervento dei militari, che dopo non più di 20 minuti sono intervenuti per recuperare l'uomo dalla sommità della struttura metallica.

Un'autoscala dei Vigili del Fuoco ha permesso ad un pompiere e ad un Carabinieri di raggiungere lo straniero, che è poi stato aiutato a salire a bordo del cestello e riportato a terra, dove è stato soccorso dai sanitari del 118 a bordo di un'autoambulanza, in evidente stato di shock dopo quanto messo in atto.

I Carabinieri stanno facendo chiarezza sulle motivazioni che hanno spinto il giovane a questa soluzione. Finora è stato appurato che l'uomo risiede in Italia da circa 7 anni e precisamente a Concordia sulla Secchia. Negli ultimi tempi è passato attraverso molte traversie burocratiche per il rinnovo del permesso di soggiorno, che hanno comportato anche difficoltà a livello lavorativo e di sussistenza. Proprio queste situazioni di difficoltà potrebbero essere alla base della sua condotta odierna, al limite tra un atto di protesta e un tentativo di farla finita.

Protesta su un traliccio di via Razzaboni - Modena 20/10/2014

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sale su un traliccio per disperazione e minaccia di gettarsi, tratto in salvo

ModenaToday è in caricamento