rotate-mobile
Cronaca Via Giuseppe Malmusi

Danni e sporcizia, quartiere in rivolta contro chi dà da mangiare ai piccioni

Spuntano a Sant'Agnese cartelli contro chi sistematicamente distribuisce cibo agli uccelli: "Sporcano e attirano colonie di topi e ratti". Una pratica vietata dai regolamenti comunali. Avvisata la Municipale

A Modena, prima che le nutrie diventassero il nemico pubblico numero uno, questo primato spettava sicuramente ai piccioni, che hanno regnato incontrastati sui tetti della città per lunghi e sporchi anni. Una battaglia combattuta anche dalle amministrazioni comunali con i mezzi più disparati, dalle e reti intorno ai palazzi storici, fino ai dissuasori elettronici, passando per l'ausilio di metodi chimici per la sterilizzazione.

Rispetto agli scorsi anni l'emergenza dettata dal proliferare di questi pennuti è sicuramente calata, ma non dappertutto. Succede infatti che il quartiere Sant'Agnese sia diventato una meta privilegiata per piccioni e altri uccelli, attirati dal cibo che qualche cittadino quotidianamente sparge ai pennuti. Un comportamento non solo imprudente, ma anche vietato dall'ordinanza Comunale, alla quale i residenti si sono appellati.

Sono infatti comparsi in giro per il quartiere alcuni cartelli molto espliciti, che puntano il dito contro chi nutre gli animali, attirando al contempo anche topi e altre specie poco raccomandabili. “Dobbiamo tutti proprio 'ringraziare' tutti quelli che danno da mangiare ogni giorno a colombi e uccelli vari – scrive un gruppo di “cittadini indignati” che ha affisso cartelli plastificati per le vie di Sant'Agnese.

"Grazie a costoro, tutto il vicinato viene svegliato ogni giorno alle prime luci dell'alba i colombi, le cornacchie, i corvi, le gazze,ecc...devastano i nostri vasi di fiori e piante, sporcano con i loro escrementi  i balconi e, quando le finestre sono aperte, s'infilano anche dentro le stanze delle case. I Piccioni, le tortore i colombi sono trasmettitori di malattie – puntualizzano i residenti, che poi sottolineano - Il cibo sparso nei cortili e sulle strade ha richiamato colonie di topi e ratti, "compagni" davvero poco graditi. Sentiti "ringraziamenti" dunque a coloro che si comportano in questo modo sbagliato e assai poco intelligente, non tenendo conto delle conseguenze dannose e assai spiacevoli che hanno creato. La Polizia Municipale è stata messa al corrente di tutto ciò...e prenderà i provvedimenti necessari".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Danni e sporcizia, quartiere in rivolta contro chi dà da mangiare ai piccioni

ModenaToday è in caricamento