Aperture vietate, nei guai due esercizi commerciali modenesi

Modena, centro storico. Un bar aperto e una gastronomia che produceva cibo da asporto senza adottare le dovute precauzioni: sono cinque le persone sanzionate, tra titolari e clienti, per violazione del decreto ministeriale

Sono state inflitte, nei giorni scorsi dalla Polizia di stato, cinque sanzioni ad esercizi commerciali modenesi del centro e rispettivi clienti per violazioni delle norme anticontagio.

Qualche giorno fa infatti, la Polizia Amministrativa ha disposto due giorni di sospensione per una gastronomia che preparava pasti a domicilio per conto di un noto marchio di ristorazione. Ispezionando le cucine, gli agenti hanno riscontrato la presenza di dieci persone al lavoro in uno spazio angusto e privo della segnaletica necessaria per il rispetto delle distanze: per questo motivo, oltre che alla chiusura per due giorni, è stata irrogata alla società proprietaria della gastronomia una contravvenzione per violazione del Dpcm. 

Nella serata di ieri, inoltre, la Polizia ha sanzionato il titolare e i tre clienti di un bar del centro storico che non avrebbe potuto, ai sensi delle norme vigenti, somministrare cibi e bevande. Insospettiti dalla serranda aperta a metà notata durante un servizio di pattugliamento, gli agenti della Polizia hanno fatto irruzione nel locale, trovando tre uomini origine albanese intenti a giocare a carte e consumare bevande fornite dalla titolare, una donna di origine cinese. Gli avventori dicevano di trovarsi lì per dei lavori di tinteggiatura, dei quali però non v'era traccia: la palese falsità delle loro affermazioni, è costata agli uomini una contravvenzione e alla donna una sanzione per mancata chiusura, alla quale si aggiunge il verbale inoltrato dagli agenti alla Prefettura per valutare un periodo di sospensione della licenza.         
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Dpcm Natale 2020, approvato il decreto che vieta gli spostamenti tra regioni e comuni

  • Chiama i vigili per spostare un auto in sosta davanti al cancello, ma il cartello era clonato

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

  • Conferma dal Ministero, l'Emilia-Romagna torna in "zona gialla"

  • Coronavirus, risalgono i numeri in regione. A Modena quasi 500 casi

Torna su
ModenaToday è in caricamento