Cronaca

Terremoto, la città di Sassuolo in aiuto delle popolazioni colpite

La protezione civile, con Ana, Amici di San Giuseppe e Vos, organizzano spedizioni di materiale necessario. Sul sito del Comune la lista delle necessità. Chiunque può contribuire

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Sassuolo in aiuto di San Felice. “I volontari della nostra Protezione Civile – spiega il Vicesindaco con delega alla Protezione Civile del Comune di Sassuolo Gian Francesco Menani – hanno più volte dato prova di essere una risorsa fondamentale per territori colpiti da disastri meteorologici ed eventi di forte intensità: anche in occasione dell’evento sismico che ha colpito gravemente l’area nord della nostra provincia nella notte tra sabato e domenica, subito si sono attivati portando sostegno ed aiuto alle persone in difficoltà”.

Con il coordinamento dell’Ana, Associazione Nazionale Alpini, sezione di Sassuolo, i Vos, Volontari della Sicurezza, e dell’associazione Amici di San Giuseppe, Sassuolo sta allestendo un centro di raccolta che porterà il necessario alla scuola elementare di San Felice sul Panaro, attualmente adibita a punto di riferimento per gli sfollati di uno dei comuni più colpiti dal terremoto, che quotidianamente prepara 800 pasti , 400 a pranzo ed altrettanti a cena. Il primo carico partirà già stasera e altri a seguire ogniqualvolta si raggiungerà la quantità necessaria di merce per riempire il mezzo.

Sul sito internet del Comune di Sassuolo, in un’apposita sezione visibile in home page, verrà pubblicata la lista dei materiali richiesti direttamente dai volontari che stanno operando a San Felice. Chiunque lo vorrà, potrà portare il materiale presso il gazebo allestito in Piazza Garibaldi, sotto il Campanone, dalle ore 9 del mattino alle 21 della sera. Si stanno organizzando altri centri di raccolta presso i supermercati della Città. Tutti i bambini dell’istituto San Giuseppe, ma anche volontari dei Vos, associazioni ed enti privati, stanno già facendo arrivare il necessario per la prima spedizione di stasera. Per questa settimana, i volontari che operano a San Felice, hanno richiesto scatolame, tovaglioli di carta, piatti e posate di plastica. 

“Invito tutti quanti coloro che ne abbiamo le possibilità – conclude il Vicesindaco con delega alla Protezione Civile Gian Francesco Menani – ad aiutarci nell’aiutare: un evento dalle conseguenze tanto tremende e a così pochi chilometri da noi non può e non deve vederci assenti. Faremo tutto quanto in nostro potere per aiutare il più possibile la popolazione colpita”. Settimanalmente, sul sito internet del Comune di Sassuolo, sarà aggiornata la “lista” di materiale necessario che potrà essere consegnato direttamente al gazebo in piazza Garibaldi. Per qualsiasi informazione o chiarimento è possibile contattare Massimo Malagoli al numero 335/7879702 e URP(ufficio relazioni con il pubblico) 05361844801.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto, la città di Sassuolo in aiuto delle popolazioni colpite

ModenaToday è in caricamento