Cronaca

Sassuolo ed Egomnia, la disoccupazione si sconfigge anche online

Slancio digitale per il capoluogo del distretto ceramico, che sigla un accordo con il social network che fa incontrare domanda e offerta di lavoro. Egomnia, ideato dal giovanissimo Matteo Achilli, avrà anche una pagina sassolese

Luca Caselli e il CEO di Egomnia Matteo Achilli

La pesante crisi, economica e di conseguenza occupazionale, che attanaglia il distretto ceramico si può combattere anche con le nuove tecnologie. Per questo l'Amministrazione di Sassuolo ha pensato di stringere un accordo con Egomnia per avere un social network “dedicato” che crei nuove occasioni di incontro tra domanda e offerta di lavoro. Da oggi infatti è attivo il portale sassolese (a questo indirizzo) del “professional network” nato a marzo 2012 da un’idea del giovane romano Matteo Achilli.

Egomnia sta riscuotendo un grande successo e conta già oltre 100mila utenti iscritti e ben 500 società, tra le quali non mancano nomi noti come Bialetti, Bulgari, Calzedonia, Ericsson, Fastweb, H3G e Mediobanca. Il progetto, che è valso ad Achilli il titolo di “mark Zuckenberg italiano”, è fruibile da chiunque, gratuitamente, e rivolto ovviamente ai più giovani in cerca di collocamento, ma non solo. La Provincia di Milano è stato il primo ente a stringere un accordo con Egomnia per creare un ufficio di collocamento online, che è già valso 3700 contatti di lavoro il pochi mesi. Il Comune di Sassuolo è il primo comune italiano a stringere una collaborazione di questo tipo e a costruire un servizio tarato sulla realtà locale: nelle prossime settimane partirà una campagna di comunicazione rivolta sia alle aziende sia alle scuole, per far crescere la rete e mettere in moto il meccanismo virtuoso generato dagli algoritmi di Egomnia.

“Il progetto – spiega l’Assessore alle Politiche Giovanili Francesca Buffagni - verrà finanziato da fondi regionali, destinati all'avvicinamento dei giovani del distretto al mondo del lavoro: il tipo di approccio che Egomnia crea è appunto legato al mondo di Internet e per ciò più connaturato alla fascia d'età in questione. Entusiasti da subito del progetto – prosegue l’Assessore -  abbiamo incontrato Matteo Achilli, il giovane ideatore del portale, più volte per perfezionare il contratto di licenza : siamo convinti che porterà ai giovani sassolesi, e non solo giovani, una marcia in più nella ricerca di un lavoro”.

“É uno strumento innovativo – dichiara entusiasta il Sindaco Caselli – accessibile a tutti ma pensato in particolare per i giovani, capace di contribuire efficacemente alla nostra mission di favorire l’occupazione e l’incontro tra domanda e offerta di lavoro in Italia e all’estero attraverso attività di ricollocamento e di monitorare i dati di mercato. É l'esempio di come, fortunatamente, non tutti i cervelli italiani scappano e di un'idea vincente che viene da un giovane, per i giovani”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sassuolo ed Egomnia, la disoccupazione si sconfigge anche online

ModenaToday è in caricamento