Segnalati due casi di scabbia a Novi, ancora due bambini coinvolti

Informate le famiglie dei compagni di classe e gli istituti scolastici frequentati dai due minori

Due casi di scabbia, relativi a due minori appartenenti allo stesso nucleo familiare residente a Novi di Modena, sono stati segnalati alla Pediatria di Comunità e al Servizio igiene pubblica dell’Azienda USL di Modena. Come previsto dai protocolli per le malattie infettive, sono state informate le famiglie dei compagni di classe e gli istituti scolastici frequentati dai due minori, anche se la trasmissione nelle comunità scolastiche è un evento molto raro.

La scabbia è una malattia provocata da un parassita, un acaro (Sarcoptes scabiei) invisibile a occhio nudo; colpisce persone appartenenti a tutti gli strati sociali, senza distinzione di età, sesso o condizione di igiene personale. Pur risultando particolarmente fastidiosa, la cura è di relativa semplicità e si effettua con il solo uso di prodotti da applicare sulla cute.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • #IoApro, si allarga anche a Modena la protesta dei commercianti per riaprire tutto il 15 gennaio

  • Tavoli pieni e cena regolare nei ristoranti aperti ieri sera contro il Dpcm

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • Coronavirus, percentuale di positivi in crescita. A Modena altro picco

  • Coronavirus, oggi dati in netto calo in Emilia-Romagna. A Modena 203 casi

  • Bozza Dpcm 15 gennaio in arrivo le nuove restizioni. Emilia-Romagna a rischio rosso

Torna su
ModenaToday è in caricamento