rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Cronaca

Scarcerato Biagio Passaro, l'imprenditore torna libero

Ieri la decisione del tribunale del Riesame. Ancora in cella le altre persone coinvolte nell'assalto al sindacato romano

Il tribunale del Riesame di Roma che ha rimesso in libertà il leader del gruppo 'Io apro', Biagio Passaro, arrestato dopo l'assalto alla sede Cgil di Roma lo scorso 9 ottobre. Una volta uscito dal penitenziario napoletano di Poggioreale, Passaro si è recato dal proprio legale, Nicola Trisciuoglio.

L'avvocato ha commentato su Faebook: "Per l’imprenditore modenese che ho difeso unitamente al Prof. Avv. Carlo Taormina è venuto meno il quadro accusatorio della Procura romana… Un primo passo verso la ricostruzione della verità in un procedimento caratterizzato da un grave alone politico che ha poco a che vedere con il diritto…"

Restano invece  in carcere i leader di Forza Nuova Giuliano Castellino e Roberto Fiore, l'attivista Pamela Testa, il militante Salvatore Lubrano e  l'ex Nar Luigi Aronica. La pm di Roma Gianfederica Dito contesta i reati, a vario titolo e a seconda delle posizioni, di istigazione a delinquere, devastazione e resistenza.

Assalto alla Cgil, Biagio Passaro resta in carcere: convalidato l'arresto

Tra calcio e ristorazione, chi è Biagio Passaro arrestato per l'assalto alla sede della Cgil

Assalto Cgil Roma. Arrestato il modenese Passaro, leader di IoApro

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scarcerato Biagio Passaro, l'imprenditore torna libero

ModenaToday è in caricamento