rotate-mobile
Cronaca San Cesario sul Panaro / Via Modenese

Glem Gas, dipendente licenziata e colleghi in sciopero

L'Azienda di San Cesario ha soppresso la mansione di una lavoratrice, licenziandola in tronco. Rsu e Fiom hanno proclamato uno sciopero di solidarietà, che ha tenuto fuori dai capannoni il 90% dei colleghi della donna lasciata casa

Questa mattina alla Glem Gas di San Cesario sul Panaro i lavoratori hanno scioperato per 3 ore e mezza, in segno di solidarietà verso una loro collega licenziata per soppressione della mansione. Allo sciopero proclamato dalla Fiom/Cgil e dalla Rsu, ha aderito il 90% degli addetti (in foto). Altre ore di sciopero sono state proclamate nei prossimi giorni se non sarà ritirata la procedura di licenziamento.

Da tempo presso la Glem Gas, che occupa circa 250 lavoratori e si occupa di produzione di cucine a gas, i rapporti sindacali sono sempre stati ottimi. É stata recentemente raggiunta anche un’importante intesa con la Fiom/Cgil sulla Carta Rivendicativa e per non applicare il contratto nazionale separato. Aperti anche tavoli di confronto dove si cercano di affrontare le problematiche legate a picchi e flessi del mercato. “Mai l'impresa aveva manifestato l'intenzione di sopprimere postazioni lavorative né di licenziare lavoratori, in presenza di un fatturato sostanzialmente stabile”, ha spiegato Cesare Pizzolla segretario Fiom/Cgil Modena. 

Ma l'azienda ha comunicato alla Direzione territoriale del Lavoro l'intenzione di licenziare una lavoratrice per soppressione della mansione, così come previsto dalla legge 28/6/2012 che ha modificato radicalmente nei fatti l'applicazione dell'art. 18 dello Statuto dei Lavoratori. Una scelta incomprensibile per i sindacati, che sono scesi sul piede di guerra, chiedendo di ritirare la procedura di licenziamento. 

“Nel panorama delle aziende metalmeccaniche modenesi non si erano ancora avuti esempi di questo tipo – aggiunge Pizzolla – in imprese di dimensioni come la Glem Gas i problemi legati alla crisi non si risolvono in maniera coatta, con un licenziamento individuale. Chiediamo a Confindustria Modena – prosegue il segretario della Fiom/Cgil - se adesso le aziende associate hanno intenzione di agire unilateralmente, vanificando gli sforzi congiunti di questi ultimi 5 anni per trovare soluzioni condivisi alle crisi aziendali”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Glem Gas, dipendente licenziata e colleghi in sciopero

ModenaToday è in caricamento