Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Vandalismo, muri tappezzati da scritte contro il ministro Salvini

A Modena sono apparse una decina di scritte in altrettanti punti della città

Dopo i graffiti apparsi a Sassuolo, anche i muri di Modena sono stati presi di mira da qualche vandalo che ha messo nel mirino il neo Ministro degli Interni Matteo Salvini. Nelle scorse ore sono comparse diverse scritte, circa una decina, su muri e cartelli stradali, in diversi punti della città. Il nome del leader leghista viene associato ad epiteti di varia natura e non si esclude che si tratti della stessa "mano" per quasi tutte le scritte.

Lo stesso Matteo Salvini, iperattivo sui social network, ha rilanciato le immagini, commentando: "A Modena qualche idiota si diverte a imbrattare i muri così. Penosi. Al vostro odio rispondiamo con la coerenza e la forza delle nostre idee, #primagliitaliani".

Intanto sono state fatte rimuovere dalla Polizia municipale di Modena, allertata dalla Questura, le scritte che imbrattavano un tratto delle barriere antirumore che costeggiano la Nazionale per Carpi, in località San Pancrazio, subito dopo l’uscita per Campogalliano.

“Ci vuole inannzitutto rispetto per le Istituzioni. Da parte nostra, come abbiamo sempre fatto, provvederemo a far prontamente cancellare scritte che offendono le istituzioni democratiche del nostro Paese e feriscono la città”, ha affermato il sindaco Muzzarelli condannando il gesto compiuto da ignoti e ringraziando i volontari di Vivere Sicuri per il lavoro che svolgono ogni giorno a servizio della comunità modenese e del decoro della città.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vandalismo, muri tappezzati da scritte contro il ministro Salvini

ModenaToday è in caricamento