rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Cronaca Finale Emilia

Finale Emilia, già attiva la nuova scuola di musica "regalata" dal Trentino

La struttura è stata costruita nei fine settimana dai volontari della Onlus "Solidarietà Vigolana". In questo caso la solidarietà post-sisma è stata "edificata" materialmente pezzo dopo pezzo

C'è voluto poco più di un anno, ma alla fine la nuova Scuola di Musica di Finale è stata completata ed è già in funzione, in attesa di poter definire la data dell'inaugurazione ufficiale, alla quale non potranno mancare i veri protagonisti della realizzazione: gli amici della comunità montana di Vigolo Vattaro, che fanno capo alla Onlus "Solidarietà Vigolana". Ogni piccola parte della scuola, infatti, è stata creata e lavorata solamente attraverso lo sforzo dei volontari di "Solidarietà Vigolana" che, prima, hanno raccolto quasi 200 mila euro di donazioni in quasi tutto il Trentino Alto Adige, poi hanno costruito con le loro mani la scuola. A partire dal mese di novembre 2013, ogni fine settimana, i volontari di questa onlus, con gruppi dalle 8 alle 15 persone massimo, hanno costruito, centimetro dopo centimetro, un complesso di 220 metri quadrati, in classe energetica A, con strutture e materiali scelti con particolare attenzione all'utilizzo finale. Grazie all'aiuto fondamentale del giovane architetto finalese Alfredo Borghi - capace di progettare e materializzare il sogno di scuola ideale che insegnanti e studenti avevano immaginato - i lavori si sono succeduti weekend dopo weekend, fino al completamente a dicembre 2014.

I volontari di "Solidarietà Vigolana" assieme a tutti gli abitanti di Vigola Vattaro, hanno così reso possibile un'opera di altissimo valore architettonico e morale, donando ai giovani musicisti finalesi una sede dove studiare, confrontarsi e crescere. Con i suoi spazi insonorizzati ed esteticamente bellissimi accoglie già i corsi di Pianforte, Chitarra Elettrica, Chitarra Classica, Basso Elettrico, Canto, Batteria, Fisarmonica, Violino, strumenti a Fiato e musica d'insieme. 

La nuovissima scuola di musica di Finale Emilia - che si trova all'interno del cortile delle ex Scuole Elementari, spazio retrostante al COC, ex Corni - è infatti pronta e attiva dal mese di gennaio: ogni giorno dalle 14 alle 20; il lunedì e il giovedì dalle 9 alle 12 la scuola è inoltre aperta e disponibile anche per una visita. Oltre all’importantissimo contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola, fondamentale per il completamento dei lavori di costruzione è stata la donazione effettuata dal Circolo Musicale Lato B che, grazie alla propria "Festa del Ringraziamento" ha raccolto 7500 euro, utilizzati per concludere le ultimissime opere strutturali e per l'acquisto di materiale didattico. Senza dimenticare il continuo sostegno dato dall'Associazione il Cantacucco - non solo ai volontari ma alla causa in generale - che si è prestato più di una volta per raccolte fondi e aiutare concretamente durante le feste della scuola di musica e la festa del Lato B.

A rendere meno duro il lavoro per gli amici della Vigolana, hanno poi contribuito i “vicini di casa" della Croce Rossa, dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile di Finale Emilia, che si sono adoperati in cucina per assicurare un pasto caldo ai volontari, oltre a garantire un posto letto per pernottare, senza gravare in nessun modo sull'amministrazione comunale. L'inaugurazione ufficiale della struttura si terrà nel mese di settembre per dar modo a trentini e finalesi, di riunirsi per festeggiare assieme l'inizio del nuovo anno scolastico.

“La Direzione della Scuola, assieme a tutti gli Studenti e alle famiglie – dice Giorgio Borgatti, direttore della sede finalese della Fondazione Scuola di Musica dell'Area Nord C. e G. Andreoli -  vuole ringraziare di cuore i donatori ma anche gli architetti Alfredo Borghi, Cecilia Carattoni, Vittorino Belpoliti, l'ingegner Andrea Pavani e il Comune di Finale Emilia per l'aiuto, il sostegno e datoci”. 
“Siamo orgogliosi – aggiunge il sindaco di Finale Emilia Fernando Ferioli – del risultato raggiunto grazie agli amici delle Associazioni e Amministrazioni dell'Altopiano della Vigolana, che proprio il 23 maggio saranno a Finale per ricevere la cittadinanza onoraria in occasione del terzo anniversario del terremoto. La nuova scuola di musica è un vero fiore all'occhiello della ricostruzione, ma soprattutto un luogo importante di aggregazione per i tanti giovani, finalesi e non finalesi, che amano e studiano con passione i diversi strumenti musicali proposti nei programmi didattici della Fondazione Scuola di Musica dell'Area Nord”.

La nuova sede della scuola ospiterà mercoledì 27 maggio, alle ore 20.30 il Saggio di musica classica degli allievi della Fondazione Scuola di Musica C. e G. Andreoli. Altri saggi di fine corso sono in programma, sempre alle ore 20.30, a Massa Finalese, il 21 maggio, alla Sala Polivalente Meridiana, per gli allievi dei corsi di musica classica e moderna e a Finale, il 25 maggio, nella palestra ex Bocciofila di via Monte Grappa, per gli allievi dei corsi di musica moderna.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finale Emilia, già attiva la nuova scuola di musica "regalata" dal Trentino

ModenaToday è in caricamento