rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca

Scuola: non ci sono soldi, genitori e bimbi raccolgono le foglie

Il 23 ottobre saranno coinvolti 85 complessi tra nidi, scuole d'infanzia, elementari e medie: l'intervento de volontari farà risparmiare al Comune circa 50 mila euro all'anno. L'assessore Arletti: "Colpa dei tagli del governo"

Domenica 23 ottobre è la data scelta per la raccolta delle foglie cadute nei giardini scolastici delle scuole modenesi. In quella data, gli orari variano da scuola a scuola, tutti i giardini e cortili degli edifici scolastici godranno delle attenzioni dirette di bambini, genitori e nonni. Il Comune di Modena ha infatti chiesto ai Comitati dei genitori di aderire all'iniziativa che prevede la collaborazione diretta per la pulizia e la messa in ordine degli spazi esterni. Questa iniziativa consentirà di risparmiare all'incirca 50mila euro ogni anno scolastico. I partecipanti, grazie alla collaborazione con Hera, saranno forniti gli attrezzi per agevolare la rimozione delle foglie secche come guanti, sacchi e rastrelli. L'Amministrazione comunale si occuperà di coordinare l'iniziativa e garantirne lo svolgimento in sicurezza grazie alla collaborazione delle Guardie ecologiche Volontarie, dei volontari del verde, delle associazioni ambientaliste e dei volontari di orti e comitati anziani. In caso di pioggia l'iniziativa sarà rinviata a data da concordare in ogni singola scuola.

ASSESSORE - "In tempi come questi, in cui i tagli e i mancati trasferimenti del governo centrale creano difficoltà nella chiusura del bilancio, abbiamo pensato di coinvolgere i genitori e i bambini per la raccolta delle foglie cadute nei cortili e nei giardini - commenta Simona Arletti, assessore all'Ambiente del Comune di Modena. "La manutenzione del verde è uno dei capitoli dove è stato necessario intervenire riducendo sfalci e altre operazioni di manutenzione, ma siamo riusciti ad arginare il problema grazie alle convenzioni con il volontariato. Abbiamo, quindi, proposto questa attività e i genitori hanno risposto con entusiasmo anche perché si tratta di un momento di educazione ambientale da trascorrere in compagnia e in tutta sicurezza. Dopo i primi interventi del 9 ottobre scorso - conclude Arletti - abbiamo ricevuto commenti pieni di entusiasmo per l'iniziativa e come Amministrazione non possiamo fare altro che ringraziare i cittadini che hanno dimostrato di tenere così tanto alla pulizia delle scuole dove vanno i loro figli e di volere anche collaborare attivamente per mantenerla".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola: non ci sono soldi, genitori e bimbi raccolgono le foglie

ModenaToday è in caricamento