rotate-mobile
Martedì, 20 Febbraio 2024
Cronaca

Università: secondo Il Sole 24 Ore l'Unimore è al settimo posto in Italia

Come ogni anno, il noto quotidiano "Il Sole 24 Ore" ha pubblicato la classifica delle università italiane. Modena e Reggio Emilia è al settimo posto assoluto e scende dunque dal podio a cui era abituata

Con un punteggio di 698,2 l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia si piazza al settimo posto assoluto in Italia tra le 58 università statali ed è seconda in Regione Emilia Romagna dietro il quarto posto ex-aequo ottenuto da Ferrara, che per il primo anno scavalca UNIMORE, ma molto avanti come punteggio rispetto sia al 15esimo posto di Parma ed al 18esimo posto di Bologna; a dirlo è Il Sole 24 ore nella sua solita classifica annuale.

Modena-Reggio Emilia, dunque, scende dal podio della classifica generale, redatta per misurare con criteri quanto più possibile obiettivi il valore del sistema universitario italiano senza alcuna distinzione di popolazione studentesca tra le università ricavato dal confronto fra 10 indicatori: talenti, attrattività, dispersione, inattività, laurea nei tempi, affollamento, occupati, ricerca/fondi, ricerca/fondi esterni, ricerca personale. Davanti a UNIMORE si piazzano nell’ordine: Torino Politecnico, Milano Politecnico, Trento, Udine e Ferrara ex-aequo, Venezia IUAV. A parte i due Politecnici, il gap tra chi è sul podio e chi sta fuori si riduce per le prime otto classificate a poche manciate di punti.

L’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, tuttavia, può consolarsi presentandosi alle future matricole con un biglietto da visita comunque impeccabile per quanto riguarda il capitolo “organizzazione”, seconda assoluta in Italia (dietro Padova) per la minor percentuale di studenti inattivi con il 12,7% di studenti che non hanno fatto esami nel corso dell’anno accademico che sta per finire, terza assoluta (dietro Viterbo e Pavia) per numero percentuale di laureati in corso con il 36,2%, e l’ottavo posto nell’indice di dispersione con il 9,2% di matricole che abbandona.

Riguardo al capitolo ricerca l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia è ben posizionata soprattutto grazie al 14esimo posto nella ricerca di rilevante interesse nazionale con il 55,7% di docenti che hanno partecipato con successo ai bandi PRIN ed il 19esimo nella capacità di recuperare fondi da enti esterni. Gli handicap maggiori, anche riguardo al confronto con gli Atenei dell’Emilia Romagna, derivano dalla sua relativa scarsa “fama”, perché è appena 32esima per numero di studenti che si immatricolano da “fuori regione” o “stranieri” e dal 52esimo posto nel rapporto studenti in corso/docenti, che misura il carico didattico che grava su ogni docente in rapporto al numero di studenti che frequentano i corsi

Dagli altri indicatori emerge che UNIMORE è 19esima per capacità di attrarre talenti col 9,4% di immatricolati che arrivano con un voto di diploma uguale o superiore a 100/100, 15esima per tasso di occupazione dei laureati a tre anni dal conseguimento del titolo (lavora il 75,7%) e 25esima per la disponibilità di fondi per la ricerca su cui può contare ogni docente.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università: secondo Il Sole 24 Ore l'Unimore è al settimo posto in Italia

ModenaToday è in caricamento