rotate-mobile
Cronaca Fossalta / Via Emilia Est

Torrente Tiepido, la Provincia rassicura: “Sollecitazioni quotidiane”

Rispondendo all'interpellanza di Luca Ghelfi (Ncd) l'Ente provinciale conferma l'attenzione seguita da Aipo e Servizio tecnico di bacino. Negli ultimi 14 anni spesi 1 milione e 200mila euro per il ripristino e il consolidamento degli argini

La Provincia di Modena è al corrente del problema segnalato dai cittadini in quanto i rapporti, le sollecitazioni e il lavoro per mettere a disposizione le competenze presenti all’interno dell’Ente Provincia per favorire la realizzazione dei processi di gestione delle criticità territoriali da parte degli Enti che le leggi indicano quali responsabili della gestione del reticolo idraulico sono pressochè quotidiane, sia rispetto Agenzia Interregionale per il fiume Po sia rispetto al Servizio Tecnico di Bacino degli Affluenti del Po, competente della gestione del tratto oggetto di interpellanza”. Questa la sintesi della risposta data dagli uffici della provincia di Modena all'interpellanza del consigliere Ncd Luca Ghelfi, circa la situazione del torrente Tiepido, nodo da tempo al centro di molte criticità idrauliche, esplose alla Fossalta anche nei giorni di alluvione tra gennaio e febbraio. 

La Provincia sottolinea poi che il torrente Tiepido è di competenza dell'STB da monte fino alla SS9 (Via Emilia) mentre dall'SS9 (Via Emilia) alla confluenza in Panaro è di competenza di AIPO, ma malgrado questo la Provincia continua a sollecitare, a creare documenti, a reperire finanziamenti per fare si che gli Enti competenti con una traccia delineata procedano secondo le competenze a risolvere le problematiche . 
 
La Provincia di Modena, si è sempre accertata che tutte le segnalazioni ricevute da parte delle amministrazioni Comunali e/o da privati cittadini vengano puntualmente analizzate dagli Enti competenti e se necessario siano eseguiti interventi puntuali anche di carattere urgente di ripristino delle condizioni di sicurezza. Negli ultimi anni sono stati attivati, anche grazie al lavoro fatto dalla protezione civile della Provincia di Modena, diversi finanziamenti e i lavori di messa in sicurezza e consolidamento effettuati in quel tratto del torrente Tiepido, per un totale di oltre 1 milione e 200mila euro dal 200 ad oggi.

Le segnalazioni inviate dai cittadini sono state di volta in volta analizzate dall'STB, così come anche in occasione di questa interpellanza c’è stato risposto, e sono state oggetto di specifici sopralluoghi, in seguito ai quali sono stati individuati ulteriori interventi prioritari da effettuare. Recentemente sono stati eseguiti lavori di consolidamento della sponda in destra idraulica ed è stato ripristinato il franco idraulico di sicurezza, che i ripetuti eventi di piena avevano compromesso, attraverso la messa in opera di un muretto in calcestruzzo nelle immediate vicinanze di abitazioni private e attività produttive. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torrente Tiepido, la Provincia rassicura: “Sollecitazioni quotidiane”

ModenaToday è in caricamento