Sentinelle in Piedi per la libertà di parola, Arcigay volantini contro l'omofobia

Continua la battaglia per la libertà di parola delle Sentinelle in Piedi che ieri in Piazza Grande si sono messi in silenzio a leggere un libro, la contro-manifestazione era al banchetto dell'ArciGay dove venivano distribuiti volantini contro l'omofobia

Sentinelle in Piedi in Piazza Mazzini

Si erano radunati domenica pomeriggio i in Piazza Mazzini le Sentinelle in Piedi per manifestare silenziosamente contro il disegno di legge "Scalfarotto" e contro i progetti legislativi europei che limiterebbero la libertà di opinione. In contro-manifestazione era un banchetto dell'ArciGay sotto i portici di via Emilia presso il quale venivano distribuiti volantini contro l'omofobia.

LA LEGGE "SCALFAROTTO" E LE SENTINELLE IN PIEDI. Il progetto di legge "Scalfarotto" prevede il reato di omofobia, senza però definendolo. Questa mancanza ha portato le Sentinelle in Piedi a manifestare diverse volte, prima a Marzo e successivamente  a Giugno . Ciò che le Sentinelle criticano è il fatto che la generalizzazione della legge in questione lasci al giudice libertà di agire penalmente su qualsiasi affermazione relativa alla privazione di diritti agli omosessuali, sia diritti realmente esistenti, che diritti desiderati. Per questi motivi le Sentinelle si sono disposte in ordine in Piazza Mazzini e sono rimasti in silenzio, leggendo un libro, per due ore. Una manifestazione silenziosa che ha visto la partecipazione anche dell'onorevole Carlo Giovanardi.

ARCIGAY CHIEDE DIRITTI CON VOLANTINI ANTI-OMOFOBIA.  Se l'ultima volta l'ArciGay di Modena aveva risposto alle Sentinelle con un flashmob questa hanno deciso di allestire un banchetto sotto i portici di Via Emilia. Alcuni ragazzi distribuivano volantini informativi contro l'omofobia, per parlare dei diritti di matrimonio e adozione che l'associazione da tempo persegue. Attraverso i volantini si vuole informare della richiesta di estensione della Legge Reale-Mancino (1975) per la condanna di aggressioni, che per ora è solo per razza e religione, anche a casi di omofobia e transfobia. 

SILENZIO VS VOLANTINI, NESSUN DIALOGO. Guardare l'evento da esterni si vedono da una parte un gruppo che manifesta in silenzio, e dall'altra un banchetto ArciGay. Da una parte si parla di libertà di parola silenziosamente, dall'altra immagini forti riportate sui volantini. L'esasperazione di due messaggi che si allontanano sempre di più, di due gruppi che rischiano di ritrovarsi in scontri come quello successo a Bologna. Silenzio vs Volantini, in nessun caso c'è dialogo, chissà che forse la soluzione non sia invece quest'ultimo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stasera su Italia1 anche Modena protagonista della puntata de "Le Iene Show"

  • Finge di voler comprare un divano online e si fa accerditare 3.000 euro

  • Via libera all'accensione dei termosifoni. Disponibile anche il bonus per le famiglie

  • Non pagano la spesa e colpiscono i dipendenti, coppia denunciata all'Esselunga

  • Investito da una bicicletta, 46enne muore dopo un giorno in ospedale

  • Negoziante aggredisce alcuni clienti minorenni, arriva la Polizia

Torna su
ModenaToday è in caricamento