rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Sassuolo

Sequestra l'ex moglie in un bar e minaccia di ucciderla, paura a Sassuolo

In manette un marocchino di 40 anni, già colpevole di diverse aggressioni e atti persecutori verso la sua ex moglie. Scongiurato il peggio grazie all'intervento di Polizia di Stato e Municipale

Attimi di tensione a Sassuolo, dove un marocchino di 40 anni ha bloccato l'ex moglie all'interno di un pubblico esercizio, minacciando di ucciderla se avesse osato lasciare il locale. Una scena cui hanno assistito diversi avventori, che hanno saggiamente deciso di avvertire le forze dell'ordine di quanto stava accadendo. Così, gli agenti del Commissariato di Sassuolo e della Polizia Municipale si sono portati sul posto e sono riusciti a riportare la calma.

Lo straniero è stato bloccato e ricondotto a più miti consigli, liberando così la donna dall'incubo che stava vivendo. O per meglio dire, rivivendo. Gli accertamenti infatti, hanno rivelato che la donna era vittima di stalking da alcuni anni, proprio dal momento della separazione che l'ex marito non aveva accettato.

Il marocchino aveva reso la vita difficile alla donna ed in più occasione, quando casualmente l'aveva incontrata per strada, non aveva esitato a colpirla violentemente. Dopo anni di violenza la donna, con la quale aveva avuto anche due figli, ha deciso di denunciare i fatti, ma nonostante i provvedimenti del giudice di non avvicinamento alla casa familiare e l'individuazione di una casa protetta da parte dei servzi sociali , l'uomo non aveva esitato ha cercarla di nuovo. 

Dopo aver raccolto minuziosamente tutti gli elementi, gli agenti hanno tratto in arresto il nordafricano per atti persecutori e lo hanno condotto in carcere a disposizione dell'autorità giudiziaria. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestra l'ex moglie in un bar e minaccia di ucciderla, paura a Sassuolo

ModenaToday è in caricamento