rotate-mobile
Cronaca

Sfrutta il suo cane per aggressioni e minacce, animale sequestrato

Denuncia per un 30enne, che più volte aveva aizzato il grosso molosso contro le sue vittime

La sera del 29 gennaio personale della Squadra Volante ha rintracciato nei pressi dello stadio “A. Braglia” un uomo di 30 anni, residente a Modena, nei confronti del quale il Giudice per le Indagini Preliminari di Modena, su richiesta della Procura della Repubblica di Modena, ha emesso un decreto di sequestro preventivo del cane di sua proprietà. Il motivo è da ricercarsi in alcuni episodi che avevano visto protagonista il giovane e l'incolpevole animale: un una serie di aggressioni e liti in strada nelle quali il 30enne aveva utilizzato il proprio cane di grossa taglia, molossoide, per spaventare e minacciare le sue vittime.

Tra i diversi fatti di reato per cui procede la Polizia di Stato, quello più grave vede l’uomo deferito all’Autorità Giudiziaria per lesioni aggravate in relazione ad un’aggressione consumata in una via del centro, a fine novembre, ai danni di un 29enne straniero che aveva riportato lesioni guaribili in 30 giorni dovute anche ai morsi del cane.

Il provvedimento del giudice è stato eseguito insieme ai veterinari dell'Ausl di Modena e l'animale è stato affidato alle cure del personale di una struttura idonea per la custodia a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfrutta il suo cane per aggressioni e minacce, animale sequestrato

ModenaToday è in caricamento