rotate-mobile
Martedì, 26 Settembre 2023
Cronaca Spilamberto

Rifiuti accatastati sul terreno dell'azienda agricola, sequestrata discarica abusiva

Materiali di ogni sorta, tra cui anche le pericolose batterie per auto, venivano stoccati in un'area di 400 mq di proprietà di un'azienda agricola di Spilamberto. Il titolare dovrà rispondere anche di irregolarità sulla vendita di alcuni prodotti di ortofrutta

Proseguono i controlli dei Carabinieri nell'abito della campagna nazionale di monitoraggio della filiera agroalimentare e, purtroppo, procedono di pari passo anche le violazioni accertate sul nostro territorio. L'ultimo intervento mirato ha portato i Carabinieri a Spilamberto, dove gli uomini della stazione del paese sono stati affiancati dai colleghi del Nas, dalla Forestale e dall'Ispettorato del Lavoro. 

La perquisizione dei giorni scorsi ha riguardato due imprese, una società cooperativa di ortofrutta e un'impresa agricola ad essa adiacente, che sono riconducibili ad uno stesso imprenditore, un 52enne residente a Castelfranco.

Il titolare è stato multato per quanto riguarda la vendita dei prodotti ortofrutticoli, alcuni dei quali presentavano un'etichettatura non aderente alle normative sulla tracciabilità. Una violazione amministrativa non certo grave quanto quella penale rilevata sul terreno dell'azienda agricola.

Su un'area di circa 400 metri quadri, infatti, era stata ricavata una vera e propria discarica, nella quale erano accumulati materiali di ogni genere: inerti, residui plastici, pezzi di automobili e persino batterie, considerate una seria minaccia per l'ambiente. L'intera discarica abusiva è stata sequestrata e il 52enne denunciato per gestione non autorizzata di rifiuti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti accatastati sul terreno dell'azienda agricola, sequestrata discarica abusiva

ModenaToday è in caricamento