rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca Stadio Braglia / Viale Monte Kosica

Gadget contraffatti, denunciati due venditori abusivi durante il concerto di Ultimo

Anche l'appuntamento del Braglia ha immancabilmente attirato venditori di oggetti prodotti senza la licenza della società che detiene il marchio personale dell'artista. Sequestrate 150 tra sciarpe e bandane

In  occasione del concerto di Ultimo, che si è esibito presso lo stadio Braglia di Modena lo scorso giovedì, non son mancati i controlli sulal sicurezza. tra questi anche quelli delle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Modena in materia contrasto alla contraffazione a tutela del materiale promozionale e del merchandising di cui il noto artista è titolare di marchi depositati. Un'attività consolidata in questo genere di grandi eventi, durante i quali spesso e volentieri l'abusivismo dilaga.

I Finanzieri modenese, con l’ausilio di personale della società detentrice del marchio del cantante, hanno effettuato controlli fino alla conclusione dell’evento che hanno consentito di denunciare all’Autorità Giudiziaria due persone di origine campana, gravate da precedenti penali specifici, per il reato di “introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi”, che prevede fino a quattro anni di reclusione e multe fino a 35.000 euro). Sono stati sottoposti a sequestro circa 150 gadget (sciarpe, bandane) abilmente contraffatti, nonché 1.200 € circa, profitto della vendita del materiale contraffatto.

L’intervento della Guardia di Finanza di Modena si inserisce nell’ambito delle sistematiche attività di prevenzione e repressione delle condotte commerciali ingannevoli riguardanti, in particolare, la vendita di beni contraffatti o con false indicazioni di provenienza, che da tempo rappresenta uno dei principali obiettivi strategici di polizia economico-finanziaria perseguiti del Corpo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gadget contraffatti, denunciati due venditori abusivi durante il concerto di Ultimo

ModenaToday è in caricamento