Droga, 5 chili di marijuana nascosti tra il fieno degli asinelli di San Pancrazio

Un ingente quantitativo di cannabis è stato recuperato dalla Squadra Mobile accanto alla chiesa della frazione Modenese, nella struttura sempre aperta che ospita animali da fattoria

Davvero un'amara sorpresa per padre Romano Volpari, il frate francescano che da ormai tanti anni manda avanti la chiesa di San Pancrazio e la struttura che si trova accanto al luogo di culto, che ospita persone in difficoltà e anche una piccola fattoria con animali. Nei giorni scorsi, infatti, uno dei collaboratori del frate francescano ha notato una presenza insolita dietro ad una delle balle di fieno sistemate nella piccola baracca di lamiera che serve da ricovero per i due asinelli: un involucro contenente un'erba di ben altro tipo, la cui presenza è stata immediatamente segnalata alla Polizia.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della sezione Narcotici della Squadra Mobile, che hanno perquisito a fondo il fienile, recuperando diversi sacchetti contenenti marijuana, per un peso complessivo di ben 5,2 chilogrammi. Gli involucri erano divisi in diverse pezzature da un chilo, mezzo e 250 grammi. Il nascondiglio era stato scelto in modo appropriato, non solo per non destare sospetti, ma anche per confondere le unità cinofile durante eventuali perquisizioni. Nelle settimane precedenti la Polizia aveva infatti ricevuto segnalazioni di un viavai sospetto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sequestro è stato eseguito a carico di ignoti, dal momento che non è stato possibile attribuire a nessuno il possesso dello stupefacente. La struttura per altro è sempre aperta e liberamente accessibile a chiunque, così che serviranno ulteriori indagini per ricostruire la provenienza, la gestione e la destinazione della marijuana: si trattava con buona probabilità di un deposito temporaneo per la droga destinata poi ad alimentare il mercato cittadino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 71 nuovi positivi, di cui 48 asintomatici. A Modena focolaio in un prosciuttificio

  • Covid. Altri 18 contagiati nel focolaio del salumificio di Castelnuovo

  • Contagio. Tre ricoveri a Modena, uno in Terapia Intensiva

  • Frontale nelle campagne di Soliera, muore un ragazzo di 20 anni

  • Contagio. Nel modenese 5 casi, di cui uno ricoverato in ospedale

  • Contagio, 7 casi nel modenese. Uno è in ospedale

Torna su
ModenaToday è in caricamento