rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Sassuolo

Intoccabili di Sassuolo, sequestrati immobili e conti correnti per oltre 4 milioni

La Finanza ha posto sotto sequestro il piccolo tesoro che si ritiene frutto delle estorsioni e dell'usura della banda facente capo a Rocco Ambrisi e Adamo Bonini, gli 'Untouchables' del distretto ceramico al centro di una vatsa inchiesta

I Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Modena hanno sequestrato un patrimonio mobiliare e immobiliare, del valore stimato in circa 4,2 milioni di euro. Si tratta di beni delle persone appartenenti al sodalizio criminale salito alle cronache come 'Untouchables”, la banda che per anni ha dettato legge nel distretto ceramico, tra i comuni di Sassuolo, Fiorano Modenese, Casalgrande e Castellarano e capitanata da Rocco Ambrisi e Adamo Bonini, già arrestati nell'ottobre scorso.

Il provvedimento, disposto dal Tribunale di Modena e attuato dai militari del Nucleo di polizia tributaria di Modena, giunge al termine di complesse indagini avviate ad inizio 2015 su delega della Procura della Repubblica di Modena e sviluppate nei confronti degli odierni destinatari dei sequestri, per i quali è stata riconosciuta la “pericolosità sociale” per gravi reati quali estorsione e usura. In linea con le specifiche direttive impartite dalla Procura, le Fiamme Gialle hanno sviluppato tutti gli accertamenti patrimoniali sul conto di numerose persone fisiche e giuridiche, allo scopo di aggredire i patrimoni illecitamente accumulati, avvalendosi anche del prezioso supporto degli specialisti del Servizio Centrale Investigazione sulla Criminalità Organizzata del Corpo con sede a Roma.

All’esito degli stessi, è emerso come Bonini e Ambrisi  siano riusciti ad accumulare, direttamente o attraverso alcuni stretti familiari, un significativo patrimonio mobiliare ed immobiliare, del tutto incongruente rispetto alla propria capacità contributiva ed a quella dei propri famigliari. Tale sproporzione, unita alla acclarata pericolosità criminale dei due “intoccabili”, ha permesso di richiedere il sequestro, finalizzato alla confisca, dell’intero patrimonio, anche indirettamente riconducibile ai due indagati.

La Sezione Penale del Tribunale di Modena ha ora disposto il sequestro di 31 unità immobiliari site nei comuni di Casalgrande, Castellarano (RE), Sassuolo (MO) e Nardò (LE), oltre ad un'autovettura di lusso e ai rapporti bancari/dossier titoli/quote societarie, per un valore complessivo di stima dei beni sottoposti a sequestro di oltre 4.200.000 euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intoccabili di Sassuolo, sequestrati immobili e conti correnti per oltre 4 milioni

ModenaToday è in caricamento