I Nas sequestrano oltre 250 prosciutti in un'azienda di Castelvetro

Mancata toelettatura e assenza delle indicazioni di tracciabilità della carne: 3.500 euro di sanzione per il titolare del laboratorio di disosso ispezionato dai Carabinieri

foto di repertorio

I Carabinieri di Castelvetro, insieme ai colleghi del Nas di Parma, hanno eseguito un'ispezione a carico di un laboratorio che si occupa del disosso e del confezionamento di prosciutti. Le verifiche all'interno dello stabilimento hanno fatto emergere alcune irregolarità relative ai prodotti.

Sono infatti stati sequestrati 150 prosciutti, per un peso di circa 800 kg, che presentavano difetti di stagionatura e che erano già stati confezionati ed etichettati senza essere prima sottoposti alla "toelettatura". Si tratta di una procedura di autocontrollo obbligatoria per legge.

Stesa sorte per altri 108 prosciutti, per i quali è stata evidenziata una irregolarità ben più grave. I tranci di carne erano infatti privi delle informazioni di tracciabilità, rendendo quindi impossibile ricostruire la provenienza e la filiera.

Il valore della merce sequestrata è pari a circa 30.000 euro, mentre ammonta a 3.500 la multa comminata al legale rappresentante dell'azienda castelvetrese, che dovrà rispondere penalmente delle violazioni in materia di sicurezza alimentare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Patente a punti. Come fare controllo e verifica del saldo

  • Meteo | Nevicate fino a quote basse, in arrivo la nuova perturbazione

  • Trova un portafogli al Novi Sad e lo restituisce, ricompensata con una cesta natalizia

  • Svaligiato un agriturismo a Nonantola, le attrezzatture ritrovate in vendita in un negozio di Castelnuovo

  • Furto in casa a Vignola, setacciati i "compro oro" e denunciata una ragazza

  • Meteo | Un venerdì difficile tra pioggia, neve e rischio gelicidio

Torna su
ModenaToday è in caricamento