Cronaca

Imprenditore affiliato alla Camorra, sequestrati due appartamenti nel modenese

Secondo gli inquirenti, l'uomo era il punto di riferimento della famiglia Schiavone nel settore del calcestruzzo. Grazie all'accordo con la cosca, aveva ottenuto una posizione dominante nel territorio

Operatori della Dia nell'impresa sequestrata

La Direzione Investigativa Antimafia di Napoli ha proceduto al sequestrato di beni e consistenze ecomiche per 100 milioni di euro appartenenti ad un imprenditore ritenuto affiliato al clan dei Casalesi. Il provvedimento di sequestro è stato emesso dal tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta del direttore della Dia e ha riguardato anche due appartamenti in provincia di Modena. L'imprenditore è Alfonso Letizia, 67enne originario di Casal di Principe, mondragonese attivo nel settore della produzione e della vendita del calcestruzzo.

Dato caratteristico della figura dell'imprenditore, specificano gli inquirenti, è la capacità di costruire e mantenere rapporti di cointeressenza e reciproco vantaggio sia con il clan dei casalesi, sia con quelli operanti nella zona mondragonese ove egli abita. Secondo gli inquirenti, Letizia, attivo nel particolare settore economico era il punto di riferimento del clan dei casalesi, famiglia Schiavone, in quanto metteva stabilmente a disposizione della “famiglia” i propri impianti di produzione del calcestruzzo e le proprie strutture societarie, ottenendo, di contro, dall’organizzazione mafiosa, l’ingresso nel novero delle aziende oligopoliste presenti sul mercato casertano. In particolare l’organizzazione mafiosa, avvalendosi della capacità di assoggettamento e intimidazione derivante dal vincolo associativo, imponeva sui cantieri controllati le forniture di calcestruzzo provenienti dalle loro aziende.

Un "imprenditore colluso", secondo le indagini, entrato in “un rapporto sinallagmatico con la cosca tale da produrre vantaggi per entrambi i contraenti, consistenti per l’imprenditore nell’imporsi nel territorio in posizione dominante e per il sodalizio criminoso nell’ottenere risorse, servizi o utilità”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditore affiliato alla Camorra, sequestrati due appartamenti nel modenese

ModenaToday è in caricamento