Più pattuglie della Municipale e volontari in bicicletta, le misure di sicurezza per il centro

Nei giorni festivi e prefestivi chiusa al traffico veicolare via Emilia centro da corso Duomo a corso Canalgrande. Saranno intensificati i pattugliamenti

In concomitanza con il periodo delle festività natalizie la Polizia Locale di Modena intensifica i controlli e la presenza degli agenti in centro storico. Durante il periodo delle festività è inoltre potenziata l’attività dei volontari che operano in modo integrato con la Polizia Locale e continuano i controlli del territorio coordinati con le altre forze dell’ordine.

I servizi straordinari della Polizia Locale prendono il via sabato 7 dicembre e proseguono fino al 6 gennaio. In particolare, sarà prestata particolare attenzione ai punti di maggiore affollamento come i mercatini natalizi e in occasione di eventi o celebrazioni partecipate. Nelle manifestazioni di maggior rilievo potrà essere assicurata la presenza continuativa di una pattuglia fissa.

Per garantire migliori condizioni di sicurezza, come deciso dal Tavolo tecnico interforze, saranno posizionate barriere all’ingresso di piazza Grande dal lato di corso Canalchiaro, finalizzate a rallentare l’accesso dei mezzi. Inoltre, dal 7 dicembre al 6 gennaio, via Emilia centro, nel tratto compreso da corso Duomo a corso Canalgrande, sarà chiusa al traffico veicolare il sabato e nelle giornate del 26 dicembre, 1 e 6 gennaio dalle ore 15 alle 22; la domenica, il 24, 25, 26 dicembre dalle 10 alle 22; il 31 dicembre dalle 10 alle 2.30. Le barriere fisse all’altezza di corso Canalgrande  e di corso Duomo saranno comunque collocate in modo da consentire il passaggio dei veicoli di soccorso e di polizia.

I servizi di controllo saranno svolti da pattuglie appiedate e in auto

Gli agenti a piedi, come di consueto, saranno impegnati soprattutto nel contrastare sia situazioni di degrado correlate alla sicurezza, quali accattonaggio molesto e bivacco, oltre che comportamenti trasgressivi come soste improprie di veicoli e occupazioni di suolo pubblico.

Svolgeranno servizi di controllo nei diversi settori in cui è suddiviso il centro: piazza Roma (che comprende anche San Giorgio - via Farini – via Tre Febbraio); via Emilia Centro da corso Duomo a corso Canalgrande; Albinelli (con l’area mercatale, piazza XX Settembre e zone limitrofe fino a via dei Servi); S. Eufemia con via Carteria e piazza Matteotti; via Taglio (con piazza Matteotti e piazza Pomposa).

La pattuglia in auto interviene con modalità di Pronto intervento nelle situazioni di pericolo o disagio segnalate dai cittadini, oltre che su richiesta degli agenti a piedi e della Sala operativa.

Volontati in bici e a piedi su percorsi stabiliti

Il presidio del centro storico nel periodo delle festività natalizie si rafforza anche grazie ai volontari che da sabato 7 dicembre e fino al termine delle festività saranno ogni giorno impegnati in diversi servizi di perlustrazione e stazionamento con il coordinamento del Comando della Polizia locale di Modena.

Otto le associazioni che partecipano all’attività: Ana Associazione nazionale alpini, Anc Associazione nazionale carabinieri, Gev Guardie ecologiche volontarie, Gel Guardie ecologiche Legambiente, Vivere Sicuri, Aeop Associazione europea operatori di Polizia e Circolo Narxis. A gruppi di due, tre o quattro, i volontari si alternano mattino e pomeriggio nei percorsi a piedi in centro storico.

I volontari non hanno poteri sanzionatori o repressivi, ma costituiscono un punto di riferimento per i cittadini svolgendo azioni di prevenzione e informazione. Sono riconoscibili dalle divise delle associazioni a cui appartengono, o da giubbotti catarifrangenti, e dal tesserino di riconoscimento. Tre i percorsi su cui li si può incontrare a piedi: da piazza Roma a S. Francesco percorrendo corso Canalchiaro; dal parco Novi Sad a viale Monte Kosica, zona stazione, corso Cavour e corso Vittorio Emanuele; da piazza Matteotti passando per via Emilia centro, piazza Mazzini, piazza Grande, piazza XX Settembre al mercato Albinelli, dove si concentra l’attività per la prevenzione dei reati, fino a via dei Servi, piazzale Redecocca, corso Canalchiaro e piazza Matteotti.

Inoltre, i volontari di Narxis ripropongono i percorsi serali in bicicletta lungo la passeggiata del parco delle Mura funzionali anche a prevenire effrazioni alle auto e a garantire migliori condizioni di sicurezza a chi vi transita a piedi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque emiliani contagiati, Bonaccini: "Stiamo valutando chiusura di nidi, scuole, impianti sportivi e musei"

  • Trema la pianura, scossa di terremoto MI 3.4 tra Modena e Reggio

  • Coronavirus. Tutte le scuole in Emilia-Romagna chiuse fino al 1 marzo

  • Due nuovi casi di contagio a Modena, ricoverati due famigliari del paziente carpigiano

  • Coronavirus, cresce il numero dei contagiati. Casi anche a Sassuolo e Maranello

  • Coronavirus, raggiunta quota 47 contagi in regione. A Modena sono 8 gli ammalati

Torna su
ModenaToday è in caricamento