rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca

Marino: "Contrasto criminalità, a Modena servono più risorse"

L’assessore alla sicurezza richiama le parole del Procuratore Zincani: “Così sarebbe più facile affrontare la criminalità”. Confermato l’impegno del Comune con la Polizia municipale

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

“Con maggiori risorse sarebbe più facile affrontare la piaga della criminalità”. Parte dalle considerazioni del procuratore capo di Modena Vito Zincani, sviluppate in un’intervista di questi giorni, l’assessore comunale alle Politiche per la sicurezza Antonino Marino per commentare il risultato dell’indagine del Sole 24 ore che ha evidenziato come Modena rimanga nella fascia alta, pur se fuori dalla “top ten”, delle città insicure, senza variazioni sensibili rispetto alle indagini precedenti.

“Siamo una realtà ricca e come tale obiettivo della criminalità – spiega Marino – ma le parole del procuratore capo ci dicono chiaramente che il malessere insicurezza avrebbe un antidoto: adeguare la dotazione di uomini e mezzi dei diversi settori dello Stato che sono impegnati in questo delicato compito. La nostra parte la stiamo facendo, nonostante le difficoltà economiche e un bilancio sempre più contratto abbiamo garantito l’aumento degli agenti di Polizia municipale e lavoriamo per migliorarne e rafforzarne l’utilizzo nell’ambito di politiche integrate di sicurezza. Ma ora – aggiunge Marino – servono più risorse dal governo”.

Dall’indagine del Sole, inoltre, emerge anche l’aumento dei furti in appartamento denunciati: “Un dato negativo che come amministratori non ci è certo sfuggito – prosegue l’assessore Marino – e che probabilmente risente molto della crisi economica di tutto il Paese. Un reato che viene vissuto dai modenesi come una violazione del proprio mondo familiare creando apprensione e insicurezza”. A questa situazione è dedicato un impegno specifico nell’ambito del Patto per Modena sicura “con la Polizia municipale che continuerà a garantire la massima presenza possibile sul territorio con personale e telecamere in azione per controllare gli angoli più sensibili della città. Al Governo, però, chiediamo maggiore attenzione nell’affrontare la carenza di organici della Polizia e degli altri organi dello Stato, oltre che l’ormai cronica insufficienza di supporti 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marino: "Contrasto criminalità, a Modena servono più risorse"

ModenaToday è in caricamento