Cronaca

Sicurezza sul lavoro, denuncia e maxi multa per un'azienda biomedicale

Intervento dei Carabinieri di Carpi dopo le verifiche dell'Ispettorato del lavoro. Nei guai una 49enne di origine cinese

Ieri pomeriggio i carabinieri di Carpi - dopo un controllo eseguito con i militari del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Modena - hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica una cittadina cinese 49enne, amministratore unico di una ditta operante nel settore dell’assemblaggio di componenti biomedicali.

La responsabile dell'azienda avrebbe violato diverse norme in materia di sicurezza sul lavoro: omessa nomina del responsabile del servizio di prevenzione e protezione e del medico competente in materia di salute sicurezza sui luoghi di lavoro, omessa sorveglianza sanitaria obbligatoria sei lavoratori, mancato aggiornamento del documento di valutazione rischi e mancata formazione dei lavoratori stessi in materia di prevenzione e sicurezza.

La donna è stata anche denunciata per aver installato all’interno dei locali, in assenza di autorizzazione, un impianto audiovisivo per controllare a distanza i lavoratori e per non aver rispettato le norme previste per il contenimento della diffusione del COVID-19.

All’esito del controllo sono state elevate sanzioni amministrative per complessivi 21.320 euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza sul lavoro, denuncia e maxi multa per un'azienda biomedicale

ModenaToday è in caricamento